menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Canapa nel campo di mais, 130 piante scoperte dall'elicottero

Le coltivazioni erano a Cavarzere: i finanzieri le hanno avvistate dall'alto, se immesse nel mercato illegale avrebbero potuto fruttare 130mila euro

Coltivavano canapa indiana, nascondendola in mezzo ai campi di mais. Ora la loro attività illegale è giunta al termine, in seguito a un'operazione congiunta dei militari della sezione aerea della guardia di finanza di Venezia e della compagnia di Chioggia.

L'attività dei giorni scorsi ha portato al sequestro di 130 piante di canapa indiana, occultate all’interno di diversi terreni agricoli in territorio di Cavarzere. Le piante sono state individuate nel corso di missioni effettuate dal reparto di volo di stanza a Tessera, dedicate proprio al contrasto della coltivazione di stupefacenti. Le piante, già a buon punto di maturazione, sono state estirpate e sequestrate dai finanzieri.

La canapa indiana - sottilinea la guardia d finanza - viene coltivata per l’estrazione delle infiorescenze, che hanno un’alta concentrazione di delta-9-tetraidrocannabinolo (comunemente chiamato thc), principio attivo che rientra tra le sostanze psicotrope stupefacenti. Le piantagioni sequestrate, se immesse nel mercato illegale, avrebbero fruttato circa 130mila euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento