menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Da piazzale Roma a Strada Nova, il Comune riordina "la via dei turisti"

Approvato martedì il protocollo per la sistemazione dell'asse urbano fino a Santi Apostoli, passando per campo San Geremia. Previsti incontri informativi

Continua la "crociata" dell'amministrazione comunale veneziana contro l'anarchia tra vetrine e bancarelle in centro storico: il protocollo approvato martedì va in direzione di un generale riordino e prende di mira una delle direttive più battute dai turisti a Venezia, quella tra piazzale Roma e campo Santi Apostoli passando per campo San Geremia e Strada Nova.

Il documento è stato firmato dal commissario straordinario Vittorio Zappalorto con i poteri della Giunta, e sancisce l'accordo tra Comune di Venezia e Soprintendenza sul riordino dell'asse urbano preso in considerazione: un percorso che secondo l'amministrazione è "attualmente caratterizzato da un particolare disordine e degrado degli edifici e degli spazi pubblici".

Finalità del protocollo, quindi, è la conservazione degli elementi di arredo e delle strutture storiche caratteristiche della tradizione veneziana come vetrine, sistemi di chiusura, lampade, insegne. Si provvederà alla rimozione nel caso di opere difformi rispetto alla disciplina edilizia, paesaggistica-monumentale e del commercio su area pubblica, oppure di quelle riconosciute impattanti rispetto al contesto paesaggistico e le architetture tutelate. Rispetto a campo San Geremia, in particolare, l’obiettivo è quello di garantire un approccio unitario e una visione d'insieme della scena urbana.

Le direzioni competenti sia del Comune che della Soprintendenza devono ora definire tutti i procedimenti edilizi, di condono o sanzionatori utili al riordino dell'area urbana, procedendo all'eventuale riesame dei provvedimenti di occupazione suolo rilasciati. La direzione Sportello Unico Edilizia e la direzione Commercio e Attività Produttive, insieme alla Soprintendenza, organizzeranno degli incontri con gli esercenti e le associazioni di categoria per illustrare il processo di riordino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento