Cronaca

Picchiava il figlio di 2 anni. Dopo la condanna, si era dato alla macchia: arrestato

I carabinieri di Marghera lo hanno rintracciato ieri sera. Dovrà scontare un anno e mezzo di reclusione

Era stato condannato a un anno e mezzo di carcere per i continui maltrattamenti ai familiari, ma lui, il 33enne A.W., da aprile aveva fatto perdere le proprie tracce. Le indagini condotte dai carabinieri hanno permesso di rintracciare l'uomo, irregolare sul territorio, ieri sera a Marghera. Durante la perquisizione è stato trovato anche in possesso di cocaina e hashish per uso personale.

Nello specifico, a ottobre 2017 aveva portato il figlio di soli 2 anni al pronto soccorso con ecchimosi e ferite, sostenendo che se le fosse procurate a causa di una brutta caduta. I medici avevano considerato subito sospette le contusioni e non compatibili con quanto dichiarato dal genitore. Per questo motivo avevano informato le forze dell'ordine, che dopo una serie di accertamenti ricostruirono un quadro di violenza domestica che si protraeva da molto mesi.

Ora sono in corso ulteriori accertamenti da parte dell'ufficio Immigrazione della questura di Venezia: al vaglio c'è la possibilità di emettere un provvedimento di espulsione dopo che il 33enne avrà finito di scontare la propria pena in carcere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchiava il figlio di 2 anni. Dopo la condanna, si era dato alla macchia: arrestato

VeneziaToday è in caricamento