menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Picchia prima il fratello, poi manda all'ospedale anche due poliziotti

Serata di follia per un 31enne romeno che lunedì sera ha iniziato a litigare con il parente in un appartamento di Marghera. E' stato arrestato

Non è dato sapere se voleva buttarlo fuori di casa e per questo si è scatenato il diverbio o se sia stato a causa del diverbio che voleva buttarlo fuori di casa. Come in aritmetica, anche in questo caso invertendo l'ordine degli "addendi" il risultato rimane lo stesso: arrestato. E' stata una lunga serata quella di un 31enne di nazionalità romena che a un certo punto, ubriaco fradicio, ha iniziato a litigare in maniera furiosa con suo fratello. Di più. Ha iniziato a dargliele di santa ragione. Nell'appartamento in zona viale Trieste a Marghera dov'era ospitato da quest'ultimo.

A un certo punto il 31enne è andato su tutte le furie, mandando in frantumi vetrate e spaccando tutto ciò che ha trovato a portata di mano. Una furia. Per questo il proprietario dell'abitazione ha chiamato la polizia chiedendo l'intervento di una pattuglia, illudendosi che tutto sarebbe tornato alla normalità alla vista degli uomini in divisa. Niente di tutto ciò: alla fine ci sono voluti sei agenti per riuscire a bloccarlo, con due poliziotti che sono pure dovuti ricorrere alle cure mediche. Uno ha riportato due giorni di prognosi, il collega tre. Ferite lievi per loro, ma che naturalmente sono bastate per accusare il 31enne non solo di resistenza a pubblico ufficiale, ma anche di lesioni. Per lui sono scattate le manette. Mentre il fratello ha rifiutato l'intervento del 118.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento