menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Vuoi della droga?", arriva il rifiuto, poi scatta il pestaggio quattro contro uno

Un cittadino nella notte tra lunedì e martedì ha chiesto aiuto alla questura dopo essere stato picchiato a Venezia, vicino a piazzale Roma da un gruppetto di giovani. Volto tumefatto

Un'aggressione dai contorni poco nitidi su cui stanno tentando di far luce le forze dell'ordine. Tutto sarebbe avvenuto nel pieno della notte tra lunedì e martedì, una di quelle conclusive del Carnevale di Venezia. Un cittadino a un certo punto si è avvicianto e si è rivolto direttamente alla guardiola della questura chiedendo aiuto. Sul volto gli inequivocabili segni del pestaggio, a mani nude. Quando tutt'attorno oramai il capoluogo lagunare era deserto. Secondo il suo racconto i colpi proibiti sarebbero partiti da un gruppetto di 4 giovani (la vittima non è riuscita a spiegare se minorenni o più grandi) che avrebbero preso di mira l'uomo soprattutto per il fatto di aver rifiutato un'offerta di droga. Da lì sarebbero partite alcune parole poco "diplomatiche" e in poco si sarebbe passati alle mani. 

Il primo incontro con il gruppetto in pieno centro storico, il secondo, invece, a due passi da piazzale Roma. E' lì che sarebbe scattata l'aggressione vera e propria. E' per questo che la vittima ha deciso di rivolgersi di persona al personale della questura, che si trova a poche decine di metri. Quest'ultima avrebbe spiegato di non avere mai visto quei giovani e che l'accaduto sarebbe stato del tutto ingiustificato. Non ci sarebbe stata alcuna "vecchia ruggine" precedente. Pur con il volto tumefatto, il cittadino ha rifiutato le cure mediche sul posto. Riservandosi di raggiungere il pronto soccorso in un secondo momento.  

Non si tratta dell'unica aggressione (alcune a scopo di rapina) negli ultimi giorni. Nella notte tra mercoledì e giovedì, infatti, un cittadino bengalese 35enne è stato derubato con le maniere forti nel sestiere di Castello, poco distante da Santa Maria Formosa. Dalle sue tasche i malviventi hanno sottratto circa mille euro, la coppia di banditi avrebbe agito a volto scoperto. Sabato scorso una 80enne è stata scaraventata contro il muro da un malintenzionato che gli era alle spalle. La signora, che ha anche perso i sensi all'inizio, ai soccorritori ha dichiarato che la sua borsa dopo il "fattaccio" era sparita. La sventurata è stata poi trasportata all'ospedale, al pari di una coppia di turisti americani aggrediti e rapinati a Rialto da quattro delinquenti di probabili origini nordafricane. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento