menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maltempo, dopo la piena del Piave chiusi 30 chilometri di pista ciclabile

In corso la conta dei danni dopo le piogge di fine ottobre: in alcuni tratti gravi danni

La piena del Piave ha lasciato il segno. Ultimata l’emergenza meteo e idraulica, in questi giorni i tecnici del Bacino imbrifero montano hanno effettuato una ricognizione sulle piste ciclopedonali, di propria competenza, che si snodano lungo il corso del fiume. La situazione emersa è quella prevista sin nei giorni di emergenza: circa 30 chilometri di percorsi sommersi dalla piena risultano invasi da grandi quantità di materiale che ne impedisce la percorribilità.

Alcuni tratti hanno riportato gravi danni e parecchi tratti di riva sono franati sotto l’impeto dell’acqua corrente. La pista ciclopedonale lungo il Piave è pertanto chiusa a qualsiasi tipo di utilizzo. Sono già iniziate da parte dei tecnici del Bim le valutazioni su come intervenire per riportare le cose alla normalità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

L'isola di Santa Maria delle Grazie può uscire dall'abbandono

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento