rotate-mobile
Cronaca Santa Croce / Ponte della Libertà

Pilone crollato sul Ponte: commissione interna a Veneto Strade. Il tram riprende subito

Lunedì pomeriggio accertamenti di Avm sulla linea aerea del "siluro", poi il via libera. L'assessore Boraso: "Sostituiti dei componenti". Nel mirino anche gli altri portali presenti

Continuano gli accertamenti dopo il crollo del pilone per la segnaletica stradale sul Ponte della Libertà che domenica ha di fatto spezzato in due la città. A finire nel mirino ora, in attesa degli accertamenti tecnici sulla struttura finita a terra, sono anche gli altri piloni che si trovano sul ponte translagunare: sono a rischio? Per far luce sull'accaduto Veneto Strade, società che gestisce il tratto viario, lunedì mattina ha nominato una commissione interna di verifica nominata dal direttore generale, Silvano Vernizzi. 

Crollo sul ponte della Libertà, traffico bloccato

Commissione interna

La realtà sarà composta, oltre che dal dg stesso, dal direttore tecnico della società, Giuseppe Franco, e dal professore Claudio Modena, docente ordinario di Tecnica delle costruzioni all’Università di Padova. Alcuni addetti ai lavori hanno segnalato, basandosi sulle foto pubblicate sul web, che per la struttura sia stata utilizzata una tipologia d'acciaio non sufficiente a lenire l'erosione dell'habitat "marino" su cui sorge. L'attenzione si è concentrata anche sui bulloni che sono saltati, apparsi arrugginiti. Interrogativi cui servirà del tempo per dare una risposta. Tanto più che verso le 7 di lunedì i vigili del fuoco sono dovuti intervenire in via della Libertà, a poca distanza dal ponte in direzione Venezia, per mettere in sicurezza un cartello pericolante.

I video dei cittadini bloccati sul ponte

Il tram riprende la corsa

In tutto questo una notizia positiva c'è: il tram della linea T1 è tornato a circolare da e per Venezia già da lunedì pomeriggio. Prima corsa da Favaro alle 17.03 e da piazzale Roma alle 17.48. "L'Ustif (il braccio operativo del ministero dei Trasporti, ndr) ci ha prescritto di sostituire le staffe presenti sulla linea aerea del Ponte - spiega l'assessore alla Viabilità, Renato Boraso - preciso, visto che qualche voce è circolata, che i lavori del tram non c'entrano nulla con quanto accaduto. Il pilone è stato posizionato nel 1998, poi nel 2002 la competenza è passata a Veneto Strade. I nostri tecnici e i loro stanno discutendo per capire i motivi del crollo. Io, a nome anche del sindaco Luigi Brugnaro, non posso che rinnovare i complimenti per il grande lavoro che hanno fatto pompieri, uomini di Avm, agenti di polizia locale e tutti gli altri. La situazione - conclude - era di grave emergenza". I tecnici impegnati nelle verifiche avevano rinforzato ulteriormente l'impianto aggiungendo tre tiranti di acciaio, tra il pilone della linea e la mensola di appoggio dei cavi del mezzo elettrico.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pilone crollato sul Ponte: commissione interna a Veneto Strade. Il tram riprende subito

VeneziaToday è in caricamento