menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pilone crollato, sopralluogo sul Ponte: la base della sua struttura "gemella" sarà rinforzata

Martedì mattina controlli della commissione tecnica di Veneto Strade. Il pannello con scritto "Benvenuti a Venezia" avrà un'ulteriore piastra bullonata alla base. Si muove la Procura

Continuano gli accertamenti tecnici dopo il crollo del pilone per la segnaletica stradale sul ponte della Libertà di domenica scorsa. Se da una parte c'è la Procura che attende la relazione tecnica dei vigili del fuoco sulle condizioni del manufatto caduto sotto i colpi del vento (gelido sì, ma non così potente), dall'altra sta lavorando anche la commissione interna nominata lunedì da Veneto Strade per far luce sulle cause dell'accaduto. A presiederla il presidente della società che gestisce il tratto stradale del ponte, Silvano Vernizzi.

Sopralluogo martedì

E' stato proprio questo gruppo tecnico di verifica che martedì mattina si è portato sul ponte translagunare per verificare le condizioni statiche degli altri portali informativi presenti a lato carreggiata. Gli operatori, che si avvalgono anche della consulenza di Claudio Modena, professore ordinario di Tecnica delle costruzioni dell'Università di Padova, hanno passato al setaccio 13 pannelli informativi, di cui solo 3 sarebbero di competenza di Veneto Strade.

Un rinforzo per "Benvenuti a Venezia"

Uno di questi si caratterizzerebbe per una fondazione simile a quello caduto: si tratta del grande cartello situato al chilometro 421+870 con scritto "Benvenuti a Venezia". Per questo motivo, anche se a un primo esame visivo non sembrerebbe soffrire di problemi di staticità, Veneto Strade ha deciso di installare nel giro di pochi giorni un’ulteriore piastra bullonata da piantare alla base del portale a scopo prudenziale.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento