menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pipì contro l'albero ai giardini Papadopoli, maxi multa da 3mila euro per un veneziano

È successo martedì pomeriggio, poco dopo le 14. A segnalare l'inciviltà di un 37enne sono stati i passanti che hanno assistito. A firmare la contravvenzione il capo della Municipale

Un euro e mezzo per i propri "bisogni fisiologici" erano troppi, ecco perché un 36enne veneziano ha ben pensato di fare pipì dietro ad un albero di Piazzale Roma, pensando di farla franca. Come riportano i quotidiani locali, per sua sfortuna appostato poco distante c'era il comandante della Municipale di Venezia, Marco Agostini, che ha firmato di suo pugno la maxi-multa: 3mila euro che andranno a rimpinguare le casse comunali.

È successo nel primo pomeriggio di martedì, poco dopo le 14. Il 36enne è stato sorpreso nei giardini Papadopoli, proprio nel bel mezzo della folla dei passanti, che hanno avvertito i vigili urbani. E a stupire è che l'autore del gesto di inciviltà non sia un turista (come spesso capita), bensì un residente in città. Come ha spiegato lo stesso Agostini, la sanzione si inserisce tra le nuove formulazioni del vecchio reato di "atti contrari alla pubblica decenza". Non si tratta più di un reato penale come in passato, ma le contravvenzioni sono aumentate da 350 a 3000 euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento