Piromane di Cavarzere in azione: due cassonetti incendiati la notte scorsa

Ieri verso mezzanotte e mezza due campane della raccolta carta sono andate a fuoco. Il malintenzionato è tornato in azione a un mese e mezzo dall'ultima sua "apparizione"

Ha colpito di nuovo. A distanza di un mese e mezzo dall'ultima sua "apparizione". La scorsa notte è tornato in azione il "piromane di Cavarzere", che a partire dalla primavera 2011 continua periodicamente a incendiare campane della raccolta della carta in una folle, e stupida, sfida alle forze dell'ordine.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Questa volta, tra mezzanotte e mezza e l'una, è toccato prima a una campana in via Piave e poi a un'altra in zona Villaggio della Libertà. La distanza tra i due roghi un paio di chilometri scarsi. I vigili del fuoco non hanno avuto alcuna difficoltà a spegnere le fiamme, ma questi atti dimostrativi stanno disturbando non poco i residenti.

Del piromane durante i rigori invernali se n'erano perse le tracce. Ora, nonostante ieri la primavera sembrasse ben lontana, è tornato a incendiare la notte di Cavarzere, in un suo personale gioco di guardie e ladri con le forze dell'ordine. La lista di questi casi, identici l'uno all'altro, si allunga: erano già oltre venti in pochi mesi a inizio 2011, dal 2012 si contano già sette roghi.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Finiscono in acqua dal vaporetto, morte due donne

  • Addio ad Ambra, morta a 31 anni

  • Bollettino contagi e ricoveri per Covid-19 domenica mattina, regione e provincia

  • Coldiretti Venezia: si raccolgono adesioni per il lavoro in campagna

  • Bollettino serale, registrati tre decessi in provincia

  • Il bollettino Covid-19 del 3 aprile sera: ancora morti, calano i ricoveri

Torna su
VeneziaToday è in caricamento