menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Play Day 2019 alla Marittima: sport e solidarietà a misura di bambino

Si è tenuta mercoledì a Marittima, Venezia, la seconda edizione del progetto nato per sensibilizzare i bambini alla socializzazione e al concetto dell’inclusione, coinvolgendoli in progetti creativi e in attività sportive

Si è tenuta mercoledì a Marittima, Venezia, la seconda edizione di Playday, progetto nato per sensibilizzare i bambini alla socializzazione e al concetto dell’inclusione, coinvolgendoli in progetti creativi e in attività sportive.

Ospiti

Grazie al main sponsor Decathlon, che ha fornito sei campi da gioco attrezzati e materiali sportivi, 1.400 bambini delle scuole materne, elementari e medie hanno potuto praticare nel corso della giornata diversi sport tra cui calcio, basket, canoa, vela e minigolf seguiti da istruttori qualificati e atleti professionisti tra cui: il campione olimpionico di canoa Daniele Scarpa, la campionessa paraolimpica di tiro con l’arco Sandra Truccolo, la campionessa veneziana del remo e vincitrice della Regata Storica, Gloria Rogliani, una delegazione di giocatori dell’Umana Reyer Basket e una rappresentanza del Venezia FC.

Festa dello sport

Vera e propria festa dello sport, della solidarietà e dell'impegno civile PlayDay è stato anche il momento finale di un percorso che gli studenti hanno compiuto durante l'anno scolastico, partecipando a due iniziative dedicate alla disabilità che hanno portato alla realizzazione di disegni sul tema. Gli elaborati sono stati esposti al Terminal 103 e i migliori hanno ricevuto un premio. Per gli studenti vincitori coppe e medaglie, alle loro scuole una sedia-carrozzina da evacuazione, un’attrezzatura specifica per poter trasportare bambini e ragazzi con difficoltà motorie o disabilità nel caso in cui ci dovesse essere la necessità di evacuare le classi. In particolare, per quanto riguarda il concorso “C’è spazio per tutti…”, i cui vincitori vedranno trasformata la propria opera in veri cartelli stradali che verranno collocati al di sotto della segnaletica dei parcheggi per disabili già esistenti nelle stalli adibiti in tutta la zona portuale, Marittima e San Basilio, e nei parcheggi delle scuole del Comune di Venezia aderenti al progetto. A partecipare all'evento anche la presidente del consiglio comunale di Venezia, Ermelinda Damiano, la vicesindaco, Luciana Colle, gli assessori comunali alla Coesione sociale, Simone Venturini, e alle Politiche educative, Paolo Romor. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento