menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Previsioni imprecise su marea: "Contro il Centro maree per attaccare l'Amministrazione"

Dopo le polemiche dei giorni scorsi per le previsioni errate, l'Amministrazione replica ai consiglieri dell'opposizione per voce dell'assessore alla Protezione civile

"Sono solo sterili polemiche quelle che hanno preso di mira il Centro Previsioni e segnalazioni maree per colpire l'attività dell'Amministrazione comunale", questa la risposta dell'assessore alla Protezione civile Giorgio D'Este dopo che nei giorni scorsi i consiglieri d'opposizione avevano segnalato previsioni di marea errate e scarse segnalazioni all'utenza.

"Informazioni sempre puntuali"

Una sorta di affronto, al quale l'Amministrazione ha voluto prontamente replicare. "Il Centro maree - spiega D'Este - ha, fin dalla sua creazione prima come Istituzione, e ora come Centro di protezione civile, informato puntualmente la cittadinanza in merito agli eventi mareali. L'attività è stata svolta anche per monitorare gli eventi dello scorso 5 novembre, attraverso la consueta procedura che prevede una capillare informazione ai cittadini utilizzando anche gli sms che sono stati inviati: il primo alle 11.56 con previsione 110 centimetri, e dove si invitava l'utenza a seguire gli eventi a causa di una situazione meteo dinamica e quindi passibile di cambiamenti, il secondo alle 21 con previsione 115 centimetri e il terzo aggiornamento alle 22.45 con previsione 125 centimetri".

"Vento di scirocco anomalo"

Lo scostamento tra la previsione del mattino e il massimo livello raggiunto dalla marea, come specificato dall'assessore, sarebbe da imputare al perdurare, del tutto anomalo, dei venti di scirocco con valori di velocità doppi rispetto a quanto presentato dai modelli meteo di riferimento e difficilmente prevedibili. "Il Centro Maree - ha quindi continuato - monitorando costantemente la situazione, ha proceduto ad avvertire gli oltre 75mila iscritti al servizio "allerta maree", aggiornandoli man mano della situazione in evoluzione. Nessun caos, pertanto, né mancata informazione".

"Risulta quindi pretestuoso servirsi di un evento meteorologicamente complesso per criticare e denigrare l'operato del Centro maree e dei suoi tanti operatori - ha concluso D'Este - che, da anni, quotidianamente, con passione e senso del dovere svolgono il loro attento lavoro per la salvaguardia di Venezia e dei suoi cittadini. Un servizio che è unico nel suo genere ed è una delle specialità riconosciute della nostra città. A cui si accompagna anche l'attività di posa delle passerelle per complessivi 4 chilometri, che ha visti impegnati quasi 40 operatori, che sono dovuti intervenire prontamente, sotto le intemperie, anche per ripristinare dei tratti danneggiati dai soliti vandali".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento