menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Archivio (giugno 2015)

Archivio (giugno 2015)

Associazioni contro Brugnaro: "Zero risultati contro gli incivili, giusto documentare"

Venessia.com risponde al sindaco che vuol chiedere i danni a chi diffonde video di turisti maleducati. "Stiamo aspettando il canale di segnalazione diretta alla polizia municipale"

Per il sindaco Luigi Brugnaro anche chi diffonde le immagini degli "eroi" che si tuffano dal ponte di Rialto ha delle responsabilità nella sempre maggior diffusione della "gara alla visibilità" che porta questi individui a compiere le proprie gesta. Non è d'accordo Matteo Secchi di Venessia.com, che - anche a nome del gruppo Via il gabbiotto dal campanile - ribadisce: "Non permetteremo mai che la verità sia oggetto di querela o quant'altro".

"Zero risultati contro gli incivili"

Secchi ammette che "in passato la diffusione delle denunce dei misfatti dei turisti (e dei veneziani) ha qualche volta causato dei danni d'immagine quando sono stati strumentalizzati, e fin qua siamo disposti anche a capire lo sfogo del sindaco". Ma il primo cittadino, secondo le associazioni, ha la propria responsabilità: "La città è ridotta ad una casbah ed è in balia di cani e porci (nostrani e non). Aveva promesso che avrebbe combattuto una lotta senza quartiere all'illegalità sotto qualsiasi forma, sono passati tre anni e i risultati ancora non si vedono".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Attivare subito un canale di segnalazione"

"Due anni fa Venessia.com (assieme a WSM) ha partecipato ad un summit con l'assessore D'Este e si era d'accordo che, vista l'impossibilità da parte degli organi interposti (vigili) di monitorare l'intera città in cerca di reati e trasgressioni, li avremmo aiutati noi tramite un rapido scambio di informazioni in tempo reale. Stiamo ancora aspettando che il progetto sia avviato. Siamo pronti anche a seguire il consiglio del sindaco e a non pubblicare video e foto denuncia, ma attivi subito un canale preferenziale dove poter comunicare gli scempi ad un organo che possa intervenire celermente e punire maleducati e incivili. Magari anche di notte".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento