rotate-mobile
Cronaca Dolo / Via Guardiana

Antenne cellulari a Ponte del Vaso, a Dolo scoppia ancora la polemica

Il ripetitore di via Guardiana al centro della battaglia dopo che Arpav ha "sconsigliato" di restare vicino alla struttura per più di quattro ore

Antenne e onde elettromagnetiche in prima pagina a Ponte del Vaso, a Dolo, dove un ripetitore di linea cellulare, installato durante la precedente amministrazione e ampliato dall'attuale Giunta (nonostante le promesse elettorali di rimuoverlo), sembra causare notevole scompiglio ai residenti di via Guardiana, che temono per la loro salute.

MESSAGGIO PREOCCUPANTE – A svegliare “il can che dorme” ci ha pensato una lettera di Arpav, un'informativa comunale che discuteva proprio dei dettagli sulla gestione, manutenzione e interazione con la grossa antenna posizionata nel parcheggio. Nel testo si legge come sia particolarmente importante prestare continua attenzione alla possibilità di superamento dei valori di rischio, e addirittura si specifica che nel caso “eccezionale” in cui qualcuno debba trovarsi nella zona del ripetitore per tempi superiori alle quattro ore, saranno il proprietario o l'amministratore condominiale a dover adottare “idonee misure di sicurezza”. Peccato che, trattandosi di un'area ad alta residenzialità, fermarsi oltre le quattro ore è ovviamente la norma.

BATTAGLIA INTERNA – A lottare contro il pilone elettronico il consigliere di maggioranza Mario Vescovi, che definisce la lettera di Arpav come sconvolgente. Vescovi denuncia come, nonostante le promesse durante la campagna elettorale, a quasi tre anni e mezzo dall’insediamento dell'amministrazione Gottardo ancora nulla si è fatto per lo spostamento dell'antenna. Anzi, rileva il consigliere, sullo stesso palo è stato posizionato dalla nuova amministrazione un altro ripetitore. Vescovi denuncia poi come sia sempre Arpav a sottolineare come nel caso nell'area circostante l'impianto dovessero essere costruiti nuovi edifici, si dovrebbe preventivamente valutare la compatibilità con il livello elettromagnetico presente. Il consigliere chiede quindi ufficialmente, in quanto membro della commissione Ambiente, che il presidente della commissione Giovanni Fattoretto convochi urgentemente un incontro per attuare una revisione del piano antenne.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Antenne cellulari a Ponte del Vaso, a Dolo scoppia ancora la polemica

VeneziaToday è in caricamento