rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca

Questore e sindaco promuovono l'esordio del Carnevale: "Sovraffollamento? E' normale"

Mercoledì si deciderà il numero massimo di persone a San Marco per i due voli, anticipati di un'ora. Gagliardi: "La macchina ha funzionato". Brugnaro: "Forse c'è qualcuno di invidioso"

Da una parte di sottolinea che la macchina della sicurezza e l'organizzazione degli eventi a Cannaregio hanno funzionato, dall'altro si annuncia l'anticipo del Volo dell'angelo di domenica prossima di un'ora e ci si appresta a individuare il numero esatto di persone che, in occasione di uno degli eventi clou del Carnevale, potranno mettere piede in piazza San Marco. 

Chi protesta: "Eravamo prigionieri nella nostra città"

Tutti sulla stessa linea 

Prefetto, questore e sindaco marciano sulla stessa lunghezza d'onda e, interpellati sui disagi che si sono verificati sabato pomeriggio in Lista di Spagna, si mostrano comunque soddisfatti dell'esordio del Carnevale: "Sono sempre i soliti a parlare - attacca il primo cittadino Brugnaro - Sanno che c'è il Carnevale e si ficcano in mezzo. Lo sai che per mezz'ora può esserci folla. Forse c'è qualcuno che è invidioso del nostro Carnevale, ma ce lo teniamo ben stretto". Sul fronte operativo è il questore Gagliardi ha promuovere l'organizzazione: "Ero sul posto - ha sottolineato - e ho potuto verificare come tutti gli spettatori che erano sulle rive del rio hanno goduto dello spettacolo e si sono potuti muovere con una fluidità che non credo ci sia mai stata in precedenza. Eventuali soccorsi - ha continuato -, magari di assistenza sanitaria o di ordine pubblico, avrebbero avuto successo perché c'erano gli spazi che consentivano di intervenire. Sul deflusso posso dire che è stato rapidissimo. Ovviamente c'è stato sicuramente un po' di affollamento ma affineremo il tutto per il futuro". 

Mercoledì si saprà il limite di persone a San Marco

Lunedì è stata organizzata una riunione per evidenziare gli elementi su cui lavorare in vista degli avvenimenti di San Marco: "Troveremo i numeri giusti in modo che chi verrà ad assistere agli spettacoli lo farà essendo comodo - ha spiegato sul punto Brugnaro - Noi questi eventi li facciamo gratis perché le persone è giusto che vivano la città nel migliore dei modi". In ottemperanza al decreto Minniti, sarà il Comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica a stabilire quanta gente potrà mettere piede a San Marco: la riunione "definitiva" sarà mercoledì, ed è probabile che il limite sarà di 20mila persone (al massimo 25mila). Meno della metà rispetto a quanti hanno assistito negli anni precedenti al volo dell'Angelo, evento che sarà anticipato di un'ora, dalle 12 alle 11, "per disincentivare il turismo mordi e fuggi - ha sottolineato il prefetto Carlo Boffi - È importante che ci sia la consapevolezza che Venezia, città meravigliosa, la più bella del mondo, è vivibile in tanti altri giorni e non solo in occasione di questi grandi eventi". 

Eventi diffusi anche in terraferma 

Sul fronte sicurezza il questore Danilo Gagliardi è stato chiaro: "Riteniamo che gli spazi di manovra evidenziati a Cannaregio dovranno esserci anche in piazza San Marco". Per evitare assembramenti di difficile gestione, poi, l'amministrazione comunale sta mettendo a punto una serie di eventi diffusi in centro storico: "Non solo - ha puntualizzato il sindaco Brugnaro - ci saranno spettacoli anche in terraferma, tra Mestre e Marghera. Senza dimenticare tutto il territorio metropolitano. Mi sembra evidente e giusto che le famiglie vogliano divertirsi con i loro figli, poi se c'è qualche problema di affollamento, c'è ogni anno da quando sono piccolo". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Questore e sindaco promuovono l'esordio del Carnevale: "Sovraffollamento? E' normale"

VeneziaToday è in caricamento