menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Questore e sindaco promuovono l'esordio del Carnevale: "Sovraffollamento? E' normale"

Mercoledì si deciderà il numero massimo di persone a San Marco per i due voli, anticipati di un'ora. Gagliardi: "La macchina ha funzionato". Brugnaro: "Forse c'è qualcuno di invidioso"

Da una parte di sottolinea che la macchina della sicurezza e l'organizzazione degli eventi a Cannaregio hanno funzionato, dall'altro si annuncia l'anticipo del Volo dell'angelo di domenica prossima di un'ora e ci si appresta a individuare il numero esatto di persone che, in occasione di uno degli eventi clou del Carnevale, potranno mettere piede in piazza San Marco. 

Chi protesta: "Eravamo prigionieri nella nostra città"

Tutti sulla stessa linea 

Prefetto, questore e sindaco marciano sulla stessa lunghezza d'onda e, interpellati sui disagi che si sono verificati sabato pomeriggio in Lista di Spagna, si mostrano comunque soddisfatti dell'esordio del Carnevale: "Sono sempre i soliti a parlare - attacca il primo cittadino Brugnaro - Sanno che c'è il Carnevale e si ficcano in mezzo. Lo sai che per mezz'ora può esserci folla. Forse c'è qualcuno che è invidioso del nostro Carnevale, ma ce lo teniamo ben stretto". Sul fronte operativo è il questore Gagliardi ha promuovere l'organizzazione: "Ero sul posto - ha sottolineato - e ho potuto verificare come tutti gli spettatori che erano sulle rive del rio hanno goduto dello spettacolo e si sono potuti muovere con una fluidità che non credo ci sia mai stata in precedenza. Eventuali soccorsi - ha continuato -, magari di assistenza sanitaria o di ordine pubblico, avrebbero avuto successo perché c'erano gli spazi che consentivano di intervenire. Sul deflusso posso dire che è stato rapidissimo. Ovviamente c'è stato sicuramente un po' di affollamento ma affineremo il tutto per il futuro". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mercoledì si saprà il limite di persone a San Marco

Lunedì è stata organizzata una riunione per evidenziare gli elementi su cui lavorare in vista degli avvenimenti di San Marco: "Troveremo i numeri giusti in modo che chi verrà ad assistere agli spettacoli lo farà essendo comodo - ha spiegato sul punto Brugnaro - Noi questi eventi li facciamo gratis perché le persone è giusto che vivano la città nel migliore dei modi". In ottemperanza al decreto Minniti, sarà il Comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica a stabilire quanta gente potrà mettere piede a San Marco: la riunione "definitiva" sarà mercoledì, ed è probabile che il limite sarà di 20mila persone (al massimo 25mila). Meno della metà rispetto a quanti hanno assistito negli anni precedenti al volo dell'Angelo, evento che sarà anticipato di un'ora, dalle 12 alle 11, "per disincentivare il turismo mordi e fuggi - ha sottolineato il prefetto Carlo Boffi - È importante che ci sia la consapevolezza che Venezia, città meravigliosa, la più bella del mondo, è vivibile in tanti altri giorni e non solo in occasione di questi grandi eventi". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Eventi diffusi anche in terraferma 

Sul fronte sicurezza il questore Danilo Gagliardi è stato chiaro: "Riteniamo che gli spazi di manovra evidenziati a Cannaregio dovranno esserci anche in piazza San Marco". Per evitare assembramenti di difficile gestione, poi, l'amministrazione comunale sta mettendo a punto una serie di eventi diffusi in centro storico: "Non solo - ha puntualizzato il sindaco Brugnaro - ci saranno spettacoli anche in terraferma, tra Mestre e Marghera. Senza dimenticare tutto il territorio metropolitano. Mi sembra evidente e giusto che le famiglie vogliano divertirsi con i loro figli, poi se c'è qualche problema di affollamento, c'è ogni anno da quando sono piccolo". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Brugnaro: «Il 24-25 aprile pronti ad aprire tutti i musei»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento