menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Polfer, marzo in trincea contro la criminalità: 3 in manette, 10 chili di hashish sequestrati

Sono in tutto 4465 le persone identificate nel corso di servizi specifici nelle stazioni veneziane per reprimere e prevenire i casi di microcriminalità. Denunciate 118 persone

Polfer in trincea. Nel corso del mese di marzo appena concluso, il Compartimento di polizia ferroviaria per il Veneto, attuando un dispositivo applicato su scala regionale, ha dato esecuzione a attività di vigilanza e di controllo di viaggiatori e bagagli all’interno delle stazioni di competenza e sui treni. Le persone controllate sono state complessivamente 4465 e tra queste 118 indagate in stato di libertà. I reati scoperti sono stati prevalentemente contro il patrimonio, ma anche per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini dello spaccio, per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale, per truffa ed altri reati.

I controlli effettuati dal personale Polfer hanno permesso anche di rintracciare molteplici contravventori alla misura preventiva del foglio di via dal territorio di Venezia: si tratta specie di portabagagli abusivi, soprattutto nelle stazioni di Venezia Santa Lucia e Mestre. In manette sono finite 3 persone, tutte per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti con il sequestro di oltre 10 chili di hashish. Nel periodo di marzo, sono stati anche scortati 131 treni sulle linee più a rischio, ciò ha contribuito a far registrare un calo delle denunce di furto, dimostrandosi quindi un valido servizio per garantire la serenità e la sicurezza dei viaggiatori.

Tra le varie operazioni, gli agenti della Polfer il 7 marzo hanno arrestato un 51enne ungherese, trovato in possesso di 10 chili di hashish, divisi in 100 panetti, ovviamente sequestrati. Il 13 marzo è stato invece fermato un uomo che stava utilizzando in modo fraudolento la carta di credito di un turista statunitense, derubato il giorno prima mentre si trovava in stazione a Venezia, in attesa della partenza del suo convoglio. Sul fronte spaccio, da registrare anche l'arresto di un pusher tunisino, scoperto con 23,70 grammi di eroina, pronta per essere venduta ai tossicodipendenti della zona.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento