menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La polfer torna a scuola: alla Vico di Spinea per insegnare i rischi in ambito ferroviario

Proseguono gli appuntamenti di "Train to be cool", iniziativa che sensibilizza i più giovani sui pericoli di stazioni e binari. Giovedì hanno partecipato 152 studenti delle terze medie

"Train to be cool" fa di nuovo tappa a Spinea, per la precisione nella scuola media Vico. Si tratta dell'iniziativa ideata dalla polizia ferroviaria per sensibilizzare i giovani sui pericoli che si possono incontrare in ambito ferroviario. All'incontro hanno partecipato 152 studenti delle terze medie: a loro è stato veicolato il messaggio che il treno è il mezzo di trasporto più sicuro, meno inquinante e verosimilmente più rapido negli spostamenti di breve-medio raggio, ma anche che è un bene comune da salvaguardare e rispettare come tutti i patrimoni pubblici.

Dialogo con i giovani utenti

Gli operatori, specificatamente formati per dialogare con gli alunni delle scuole medie inferiori e superiori, hanno impostato gli incontri proponendosi come interlocutori con cui rapportarsi quando ci si muove nell'ambiente ferroviario: un mondo che si evolve e che diventa sempre più una sorta di microcosmo all'interno delle città. Gli alunni delle scuole vengono informati sulle attività svolte dalla polfer, che all'occorrenza può diventare un punto di riferimento su cui poter contare, soprattutto in caso di necessità. Particolare attenzione viene dedicata alla prevenzione in ambito ferroviario, sottolineando l'importanza del rispetto di basilari norme comportamentali. L'iniziativa ha raccolto ampi consensi: realizzati finora 94 incontri, che hanno raggiunto complessivamente oltre 10mila studenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

Attualità

Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento