menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il 2011 della polizia municipale: incidenti, multe e sei mesi per il Papa

La visita del Santo Padre ha impegnato gli agenti nella preparazione per molto tempo. Collaborando strettamente con la gendarmeria vaticana. Interventi per 9 incidenti mortali

E’ un poderoso affresco del lavoro dei suoi 472 uomini il rendiconto 2011 sull’attività della polizia municipale del Comune. Con 18 natanti a disposizione e oltre 8mila ore di navigazione, a Venezia gli agenti hanno effettuato una serrata attività di contrasto al moto ondoso e di sicurezza alla navigazione: quasi 152mila le unità osservate al telelaser; oltre 35mila i controlli sulle imbarcazioni; più di 10mila le violazioni accertate con 11 sequestri. Ventitre gli incidenti nautici rilevati e oltre 3mila le violazioni a seguito dei controlli su ormeggi pubblici e spazi acquei.

Numerosi, ben 37mila 572, anche i controlli sui plateatici sia a Venezia che a Mestre, con 1.148 violazioni accertate per inosservanza ai regolamenti di polizia urbana. Sul fronte edilizio, sono stati 2.423 i controlli effettuati; 4 i sequestri di cantiere, 1016 gli abusi rilevati, 267 le informative all’autorità giudiziaria e 59 le sanzioni amministrative. Sono stati invece 808 i controlli ambientali.

Con 90 mezzi in dotazione su strada e oltre 900mila chilometri percorsi, le pattuglie della polizia municipale hanno rilevato, nel corso del 2011, 952 incidenti stradali, 9 dei quali mortali e 732 con feriti. Sul fronte della sicurezza stradale, sono stati oltre 30mila i veicoli controllati; 31mila le violazioni accertate con autovelox e telelaser; quasi 4mila i controlli con etilometro; stessa cifra per i controlli sui documenti sospetti, con 185 falsi rilevati dallo speciale laboratorio. Le infrazioni al codice della strada sono state 147.972, delle quali 44.336 per soste irregolari con 1.874 auto rimosse, 38.319 per passaggio in Ztl, 31.630 per eccesso di velocità, 623 per mancato uso delle cinture, 495 per uso del cellulare durante la guida, 83 per guida in stato di ebbrezza, 86 per alterazione psicofisica da sostanze stupefacenti. Sono stati 44.739 i punti complessivamente decurtati sulle patenti con 252 documenti di guida ritirati; 392 i sequestri amministrativi.

Per quanto riguarda l’attività di polizia giudiziaria, sono state 923 le comunicazioni di notizie di reato, con 33 persone indagate in stato di arresto e 412 indagate in libertà; 24 le perquisizioni personali. Notevole l’attività di controllo del commercio abusivo, con 1.933 servizi effettuati, 2.543 venditori sanzionati, 952 sequestri amministrativi e 264 sequestri penali e oltre 70mila articoli sequestrati o rinvenuti. Davvero corposa anche l'attività di educazione stradale: gli agenti hanno infatti tenuto 382 lezioni, per un totale di 787 ore di docenza in 56 scuole, con il coinvolgimento di 308 classi e l’organizzazione del primo Forum nazionale in materia di educazione stradale.


Il report, infine, dedica un capitolo specifico alla visita del Papa a Venezia, che ha richiesto sei mesi di impegno da parte dei vari Servizi del Corpo, pianificando la visita in stretta sinergia con le forze di polizia dello Stato e con la Gendarmeria Vaticana, garantendo a esse l’adeguato supporto per la conoscenza di una realtà così particolare qual è il territorio della città di Venezia, contribuendo alla messa in atto delle misure di sicurezza e prevenzione in occasione di tutti gli spostamenti del Santo Padre nelle due giornate di visita.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento