rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Cronaca San Marco / Piazza San Marco

Venezia assaltata tra primavera ed estate, il Comune pensa alla polizia turistica

Subito dopo Pasqua in discussione una delibera per l'assunzione di un centinaio di stagionali per fornire informazioni qualificate e sorvegliare il territorio. Una risposta all'Unesco

Obiettivo mettere ordine nei giorni di maggiore afflusso, incrementando il contingente in grado di fornire vigilanza ma anche informazioni ai turisti. Non ci saranno solo i 70 nuovi agenti della polizia locale nei prossimi mesi a mettersi al lavoro per sorvegliare i punti cruciali di Venezia, ma anche, se effettivamente la delibera su cui starebbe lavorando il Comune sarà approvata, un centinaio di lavoratori stagionali che, fino a ottobre, costituiranno una sorta di "polizia turistica". Lo riporta la Nuova Venezia sul quotidiano in edicola domenica.

Si tratta di una realtà presente in altri Paesi, dove i visitatori sanno che per ottenere informazioni qualificate possono chiedere agli agenti in divisa, che costituiscono comunque anche un deterrente per eventuali borseggiatori o malintenzionati. Si vedrà come questo concetto sarà declinato in laguna. Se ne dovrebbe parlare subito dopo Pasqua, ma i tempi per rendere l'idea operativa dovrebbero essere piuttosto celeri.

Si tratta di una delle risposte concrete che il Comune intende presentare all'Unesco, per dimostrare il proprio impegno nella gestione dei flussi turistici. Uno dei rilievi principali mossi dall'Organizzazione internazionale (insieme a molti altri, come le Grandi Navi) che ha ventilato l'ipotesi di inserire Venezia nei siti patrimonio dell'umanità considerati "a rischio". Il giudizio arriverà a luglio a Cracovia, e peserà anche il piano di gestione dei turisti su cui Ca' Farsetti sta lavorando. Dopo numerose audizioni in commissione, a breve si dovrebbe arrivare a una sintesi dei progetti presentati per ampliare gli accessi al centro storico e cercare di diminuire la pressione dei visitatori in area marciana, magari attraverso numero chiuso o un sistema di prenotazioni nei giorni clou.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Venezia assaltata tra primavera ed estate, il Comune pensa alla polizia turistica

VeneziaToday è in caricamento