Cronaca Jesolo / Via Pietro Mascagni

Violenza al mare, prende a pugni due agenti e li manda all'ospedale

Un esagitato turista tedesco di 30 anni mercoledì mattina ha aggredito due poliziotti all'altezza di via Mascagni a Jesolo Lido. E' stato arrestato

Mercoledì mattina i bagnanti che loro malgrado si sono ritrovati a transitare nella zona di arenile all'altezza di via Mascagni a Jesolo Lido con ogni probabilità hanno subìto anche le impertinenze di un turista tedesco di 30 anni in vacanza sul litorale. Non è chiaro se a mandarlo completamente fuori di testa sia stata qualche sostanza proibita o se, al contrario, alla base ci sia stato un problema di salute o una malattia, fatto sta che il giovane, una volta che ha capito di trovarsi di fronte a due poliziotti del commissariato, ha perso il controllo. Colpendoli con una serie di pugni alla testa, tanto che entrambi poi sono dovuti ricorrere alle cure mediche dell'ospedale di San Donà. Per un agente di 23 anni una lesione a un timpano che dovrebbe guarire in una settimana.

L'intervento delle forze dell'ordine in piena mattinata. Il turista, infatti, all'altezza del pontile urinava e molestava chi si trovava "a tiro". Un comportamento continuato a lungo, finché qualcuno non ha chiamato il 113. A quel punto il controllo degli agenti, che hanno fermato il sospetto, a quanto sembrava tornato tranquillo, sul camminamento del lungomare. Proprio di fronte all'hotel Las Vegas. Una volta che i poliziotti gli hanno intimato di esibire i documenti, la reazione spropositata. Nella zuffa i due operatori sono stati scaraventati anche a terra, danneggiando pure le divise. Per arginare la furia del trentenne quindi si è reso necessario l'intervento di una seconda volante, che ha bloccato l'esagitato e lo ha ammanettato. Per evitare anche gesti inconsulti o autolesionistici. Per lui inevitabile l'arresto per violenza, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. In attesa della direttissima è stato portato nelle camere di sicurezza del commissariato di via Aquileia.

L'ennesimo episodio di violenza sul litorale, dopo che domenica scorsa un vigilessa era stata accerchiata da alcuni venditori abusivi (DETTAGLI) "Chiediamo più rispetto per il lavoro dei nostri agenti di polizia locale - commenta il sindaco Valerio Zoggia (sono parole proferite prima dell'aggressione di mercoledì mattina) - Lo spiegamento di forze messe a disposizione dal Comando di Jesolo è stato peraltro rafforzato, dalla scorsa settimana, con 32 aggregati della polizia di Stato, carabinieri e guardia di finanza. Uomini e donne con addosso una divisa - continua il primo cittadino - ogni giorno si trovano in situazioni di pericolo per tutelare turisti e residenti, che cercano riposo e relax nelle nostre spiagge. Purtroppo in alcuni casi alcuni di questi a prendere le difese degli ambulanti mettendosi contro le forze dell’ordine: si tratta di un vero controsenso che spero sia condiviso anche dal nostro prefetto, che dovrebbe aiutarci a sensibilizzare ulteriormente la cittadinanza".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenza al mare, prende a pugni due agenti e li manda all'ospedale

VeneziaToday è in caricamento