Ponte di Chioggia dissestato, corsia chiusa. Il Comune assicura: problema non strutturale

Si circola a senso unico dopo il sopralluogo dei vigili del fuoco e della polizia municipale, mercoledì sera. Ora si valuta il tipo di intervento da eseguire

Mercoledì sera è stato notato un cedimento sull'asfalto, una lunga crepa che i passanti hanno subito segnalato al Comune e ai vigili del fuoco. È successo a Chioggia, sul ponte girevole che attraversa il canale San Domenico e collega il centro storico a Sottomarina. In seguito al sopralluogo della polizia municipale e dei pompieri è stato deciso di chiudere parzialmente la carreggiata, mantenendo aperta al traffico una sola corsia con senso unico alternato.

L'origine del problema

La mattina successiva è stato ripristinato il manto stradale, mentre nel primo pomeriggio i tecnici comunali hanno effettuato un ulteriore controllo, confermando quanto già riscontrato nel corso dei precedenti. Secondo l'amministrazione il problema non è strutturale, bensì riguarda una piastra in ferro su cui poggia l'asfalto. «La piastra di sottofondo - si legge in una nota diffusa dal Comune - è stata sollecitata dal passaggio dei veicoli più pesanti e si è mossa più del suo gioco naturale, causando così degli strani gradini sul manto stradale». Al momento si sta valutando il tipo di intervento da eseguire per bloccare la parte interessata senza chiudere la viabilità.

Situazione sotto controllo

«Il ponte girevole è sempre stato aperto – ricorda il sindaco Alessandro Ferro – perché tutti i segnali raccolti sul posto fin da ieri sera, compresi quelli di quest'ultimo rilievo, non hanno evidenziato problemi strutturali significativi. L'ufficio lavori pubblici è al corrente di tutte le problematiche relative ai ponti del nostro territorio, la situazione è sotto controllo e mi sento di rassicurare la popolazione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Visite ad amici o parenti in casa: le regole per il Veneto da sabato

  • Visite in casa a parenti e amici: le regole per il Veneto a partire da domani

  • Come cambia da domani il Veneto: regole, restrizioni e cosa si può fare

  • Chiude la Coop alla Nave de Vero. Al suo posto potrebbe arrivare Primark

  • Col nuovo Dpcm, dal 16 gennaio il Veneto rimarrà (quasi sicuramente) in area arancione

  • Zaia conferma: «Il Veneto sarà in area arancione»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento