rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca

Ponte di Ognissanti col bel tempo, Venezia presa d'assalto. Avm: «Abbiamo più corse in acqua del 2019»

Parcheggi esauriti da metà mattina, file di gente in attesa a piazzale Roma e calli piene, «Come fosse Carnevale in pre-pandemia». Actv, appello sindacale: «La città merita una risposta adeguata». L'azienda Avm: «Se non vengono contingentati i flussi in arrivo diventa impossibile»

Parcheggi a piazzale Roma esauriti dalle 10 del mattino, code sul ponte della Libertà deviate verso il Tronchetto e poi pieno anche lì: la festa di ognissanti e la commemorazione dei defunti attira a Venezia decine di migliaia di persone tra sabato e oggi, domenica 31 ottobre, viste le buone condizioni del tempo. Turisti, famiglie in gita, persone al cimitero. «Ieri è stata una giornata come quelle del Carnevale pre-pandemia», qualcuno ha commentato. Foto e video degli imbarcaderi presi d'assalto sulle isole, Murano e Burano, a San Marco, alla stazione, a Sant'Angelo, alle Guglie, hanno fatto il giro dei social.

WhatsApp Image 2021-10-31 at 10.24.30-2

Vaporetti strapieni, code infinite e lunghe attese per i mezzi, record di persone anche a piedi come testimoniano le foto scattate nelle calli. I sindacati del trasporto pubblico veneziano tornano all'attacco. «La Smart control room, nonostante tre mesi di esercizio, sembra non sia in grado di anticipare il collasso in entrata alla città, attendono sempre che i posti auto siano finiti per decidere di deviare prima a Tronchetto poi (saturato il Tronchetto) fanno imboccare il ponte in direzione Mestre. È una cosa incredibile - commenta Alessandro, capitano Actv e delegato della Filt Cgil - A San Samuele c'è gente che ha atteso un mezzo per un'ora e mezza. Alcuni lasciati a terra erano ovviamente furibondi. Manca personale: se un lavoratore si sente male la corsa viene cancellata». 

«La morsa della pandemia sul turismo fortunatamente sta venendo meno. Anche oggi Venezia è caratterizzata da scene di assalto turistico simile sl periodo pre Covid. Biglietterie, bus, pontili, vaporetti pieni, occorre dare una risposta immediata alla crescente domanda di trasporto pubblico per offrire un servizio adeguato. Il sindaco e la direzione Avm ci convochi immediatamente, con tutti i soggetti istituzionali. I lavoratori devono poter tornare ad avere condizioni normali di lavoro - afferma Marino De Terlizzi (Fit Cisl regionale) - Già in passato il personale ha subito episodi di aggressione e non è possibile pensare e permettere che si ripetano situazioni simili. Il personale di bordo è esasperato, saltano soste psicofisiche in quanto i tempi di percorrenza e imbarco e sbarco dei passeggeri sono incongruenti con le soste, per riuscire a riassorbire i ritardi e garantire il servizio».

«Sulla tratta Fondamente Nove-Cimitero-Murano abbiamo 7 corse all'ora in questo fine settimana - commenta l'azienda Avm Actv -. Cui si aggiungono 6 corse all'ora sulla tratta Fondamente Nove-Cimitero e 4 Fondamente Nove-Murano. Inoltre il cimitero è servito da altre 6 corse all'ora (3+3) da piazzale Roma e Lido. Sono state fatte corse aggiuntive in linea 3, linea 12 e come navetta Fondamente Nove-Murano. Il totale di corse all'ora per Murano sono 11 a cui si aggiungono le corse bis, mentre le corse all'ora per Cimitero sono 12. Questo per riepilogare il servizio del weekend, anche per immediatezza dei numeri, considerando la situazione delle foto che si susseguono sui social. Più di così non è possibile mettere in acqua. Siamo addirittura a più servizi del 2019. È necessario contingentare i flussi in arrivo a Venezia altrimenti diventa impossibile».

WhatsApp Image 2021-10-30 at 12.57.35-3

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte di Ognissanti col bel tempo, Venezia presa d'assalto. Avm: «Abbiamo più corse in acqua del 2019»

VeneziaToday è in caricamento