Pontile per lancioni alle Fondamente Nuove: il dibattito si accende su Facebook

Il post del consigliere Nicola Pellicani che ha chiesto un accesso agli atti per approfondire la struttura voluta da Ducale srl alimenta interventi sul modello turistico della città

Foto aerea della riva alle Fondamente Nuove che accompagna il progetto

L'approdo in costruzione per i lancioni gran turismo alle Fondamente Nuove, vicino all'ingresso delle ambulanze dell'ospedale Civile di Venezia, finisce anche nel mirino del deputato e consigliere Nicola Pellicani del Partito Democratico. «Ho fatto un accesso agli atti per ottenere la documentazione necessaria per capirci qualcosa. Nessun cenno a un'analisi sulla gestione dei flussi turistici e del traffico acqueo», scrive Pellicani, alimentando un dibattito partecipato sulla sua pagina Facebook. Tra documenti e permessi, corredati di planimetrie, fotografie e marche da bollo, un centinaio di pagine comprendono richieste e risposte sui criteri della struttura che la ditta Ducale srl del Tronchetto intende realizzare.

La burocrazia

«Sono stato sepolto di carte - prosegue Pellicani - Una raffica di pareri di enti e uffici senza che nessuno si ponesse la domanda: ma che ricadute avrà un pontile per lancioni che, passata la crisi, sbarcherà decine di turisti ogni mezz’ora? Non un cenno: né dal sindaco, nè dalla Soprintendente, nè dall’ex magistrato alle acque». La pratica della srl La Ducale è allo studio dal 2018, dice il consigliere comunale. «Ha avuto il nullaosta al rilascio della concessione, l'autorizzazione paesaggistica dal settore autorizzazioni ambientali del Comune, il parere favorevole della Soprintendenza, il permesso di costruire della direzione Sviluppo Territorio ed Edilizia del Comune, l'ok dalla polizia municipale e dal Patrimonio del Comune, e il sì del servizio Trasporti per viabilità e traffico acqueo del Comune». (Foto in basso dal progetto presentato).

Schermata 2020-06-14 alle 10.10.24-2

Il passato

«Dal 1996 esisteva lì un pontiletto per i taxi - replica il consigliere Maurizio Crovato - L'iter delle Fondamente Nuove è iniziato in commissione a gennaio 2014. Si vuole evitare la concentrazione di motoscafoni alla Cornoldi e al Tronchetto. E poi la Ducale dà lavoro a 50 giovani - scrive - La battaglia dei residenti, quasi tutti vecchi pensionati, è antistorica. Non può essere un problema un pontiletto di 10 metri quadrati». La questione riguarda più che altro i turisti che su quell'approdo sbarcheranno in città, cosa diversa dai taxi, qualcuno fa notare. L'architetto Giovanni Leone, del comitato area ex gasometri, in occasione della catena umana organizzata tra Castello e le Fondamente Nuove il primo giugno aveva detto che quell'approdo non è utile a scaricare il turismo dall'area marciana o dal Tronchetto. Si tratta pur sempre di lancioni che veicolano visitatori nel centro storico, senza risolvere la questione della gestione dei flussi».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il futuro

«Continuate a discutere di un pontile di 10 metri quadrati mentre magari vivete in terraferma perché vi conviene (conveniva) affittare il vostro appartamento ai turisti. Io mica ho capito in che Venezia volete vivere. Firmato: un contadino di terraferma», si legge in un commento al post di Pellicani. «Che impatto avremo di smog e onde (50 persone due per barca 25 lancioni secondo i tuoi calcoli)? - Si legge in un altro commento - Si sentiva veramente bisogno di altro moto ondoso e di barche incompatibili con una laguna con motori inquinanti all ennesima potenza». «È più facile concedere un pontile ai barconi che portano turisti piuttosto che proporre investimenti lungimiranti», «mai pensato che invece di 50 qualificatissimi acchiappabricole sarebbe meglio avere 50 informatici, biologi, matematici, ingegneri, fisici, artisti, artigiani? Dobbiamo proprio pensare a camerieri, pizzaioli e basta per i nostri figli?», tra gli altri post. «In 40 anni di amministrazione di sinistra della città hanno pensato a questo....informatici, biologi, matematici....- la replica -. Se un pontiletto di 10 metri quadrati alle Fondamente Nuove diventa tema dominante sull'uso della città....siamo caduti in provincia».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa succede al corpo se si eliminano i carboidrati?

  • Elezioni comunali Venezia 2020: liste, simboli e candidati

  • Vittoria di Brugnaro, sarà sindaco di Venezia per altri cinque anni

  • Elezioni 2020: Zaia storico sfiora il 77%, la sua civica al 44,63%

  • Ponte dei Assassini: il luogo che ha impedito ai veneziani di portare la barba lunga

  • Sei comuni rinnovano il sindaco e il Consiglio: i risultati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento