rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Cronaca San Marco / corte Minelli

Il pontile cede sotto i suoi piedi, trasportatore si rompe il ginocchio

È successo martedì mattina, vicino a corte Minelli, il legno marcio dell'approdo sarebbe la causa dell'incidente. Subito arrivano le proteste

Il pontile di legno si spezza e un trasportatore 42enne finisce in canale, ma oltre a finire zuppo si è ritrovato anche con un ginocchio rotto, varie lesioni e 30 giorni di prognosi. È successo a San Marco e, come riporta il Gazzettino, l'episodio ha causato subito una pioggia di polemiche.

IL PONTILE CEDE – L'incidente è avvenuto martedì mattina, intorno alle 6, quando un lavoratore veneziano di 42 anni aveva approdato il suo “mototopo” al pontiletto in legno di corte Minelli, a pochi passi dal teatro La Fenice, nel sestiere di San Marco. L'uomo stava scaricando la barca quando il legno dell'approdo, evidentemente indebolito da anni di “ammollo”, si è spezzato, precipitandolo in un secondo nelle acque torbide del canale. La caduta ha avuto conseguenza ben più gravi di un po' di acqua salmastra sui vestiti: soccorso prontamente dal collega che era con lui, il 42enne è stato portato subito in ospedale, dove i medici gli hanno diagnosticato la frattura del ginocchio e ferite su tutto il corpo, con una prognosi di 30 giorni. In corte Minelli intanto sono intervenuti i vigili del fuoco, per mettere in sicurezza il pontile distrutto, ma da Confartigianato, Cgia e Ascom si leva un coro di proteste verso il Comune: l'amministrazione, dicono le associazioni, sa bene che molti approdi sono ormai marci, ma nessuno è ancora intervenuto.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il pontile cede sotto i suoi piedi, trasportatore si rompe il ginocchio

VeneziaToday è in caricamento