menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pessimo benvenuto dal racket delle valigie: "Bagagli strappati, turisti costretti a pagare"

Sul ponte di Calatrava avvengono richieste di denaro al limite dell'estorsione: le vittime sono ignari visitatori che devono pagare per un servizio che non è mai stato richiesto

Le immagini parlano da sé: turisti, spesso un po' in là con l'età, che prima ancora di capire dove si trovano vengono quasi scippati dei propri bagagli da personaggi che offrono loro un "servizio" di trasporto valigie. In cambio i poveri visitatori sono costretti a pagare una cifra (verosimilmente troppo alta) richiesta con insistenza dai porter abusivi, prima che questi se ne vadano.

La situazione è stata più volta denunciata. Eppure, come dimostra un filmato girato nei giorni scorsi da un lettore, il problema resta. Ed è ancora più grave se si considera che le "estorsioni" (di questo, di fatto, si tratta) avvengono in uno dei luoghi di accesso di Venezia, ovvero a piazzale Roma. Insomma, un pessimo benvenuto per coloro che si accingono a visitare il capoluogo lagunare.

Racconta il testimone, commentando il video: "Portabagagli abusivi tolgono dalle mani le valigie ai turisti e poi domandono i soldi: si vede bene che i turisti vengono costretti". Il tragitto, in questo caso, consiste semplicemente nell'attraversamento del ponte di Calatrava. Situazioni simili, comunque, sono segnalate anche alla stazione Santa Lucia e in altre aree, soprattutto a piazzale Roma. Sollevando le proteste sia dei semplici cittadini, sia dei rappresentanti di coloro che operano regolarmente nel settore. E contribuendo a dare al mondo una poco lusinghiera immagine di Venezia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento