menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Portogruaro, arrivati altri 14 migranti in via San Giacomo. Il sindaco: "Urge più manutenzione"

Sistemati negli alloggi gli altri richiedenti asilo. Il primo cittadino: "Impianti elettrici e idraulici precari, scarichi fognari non autorizzati. Gli altri appartamenti sono inutilizzabili"

"Urge più manutenzione". E' sintetica e chiara la relazione del sindaco di Portogruaro, Maria Teresa Senatore, che si è recato in sopralluogo nelle palazzine di via San Giacomo, lunedì, dopo l'arrivo e la sistemazione di altri 14 migranti, nei 4 appartamenti già abitati dai primi 14 richiedenti asilo.

Il primo cittadino ha ispezionato gli alloggi, ora acquisiti dal ministero dell’Interno, constatando che, presa visione della relazione dei tecnici comunali: “La dotazione degli impianti elettrico e termoidraulico è risultata precaria. L’impianto elettrico è stato manomesso in più punti, alcune scatole di derivazione sono state modificate, i punti luce sono privi di lampadari e non vi sono differenziali 'salvavita'. Il riscaldamento è centralizzato, alcuni termosifoni sono stati tolti dalla loro sede e appoggiati al pavimento, l’acqua calda è assicurata da scaldaacqua elettrici, l’impianto del gas va verificato, se utilizzato. Per poter essere riutilizzato il fabbricato deve essere sottoposto a manutenzione".

Il sindaco ha comunicato al Prefetto il contenuto della relazione ribadendo che per utilizzare gli alloggi "devono essere rispettate tutte le prescrizioni di cui alla normativa italiana, in particolare per quanto riguarda gli impianti elettrici e idrotermicosanitari, le autorizzazioni allo scarico e le verifiche sismiche. L’Amministrazione comunale vigilerà di continuo sulla situazione delle palazzine di via San Giacomo". 

Domenica, all'arrivo della prima metà delle persone negli appartamenti destinati, alcuni comitati territoriali avevano iniziato a raccogliere firme per chiedere lo stop all'arrivo di altri migranti LEGGI ARTICOLO. Al momento, come confermato dal sindaco stesso, il prefetto avrebbe assicurato che gli arrivi si fermeranno a quelli previsti. Non è mancata la voce di alcuni cittadini che hanno manifestato davanti ai cancelli delle palazzine, dove le forze dell'ordine presidiano lo stabile da domenica, per chiedere "difesa del territorio".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Estate 2021, Ryanair annuncia 65 nuove rotte dal Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento