Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Ulss 3, balzo di contagi e nuovi positivi anche nei centri estivi

La maggior parte di chi ha contratto il virus ha sintomi lievi. Giovedì sarà infranto il muro delle 8mila somministrazioni di vaccino in un giorno

I contagi da covid trovano terreno fertile nei centri estivi, con casi registrati a Marghera, ma anche a Lido e in provincia. Una tendenza che va di pari passo con i nuovi positivi di rientro dalle vacanze e che incide sui dati giornalieri, comunque in forte crescita in tutto il Veneto. Nel territorio di competenza di Ulss 3, come spiegato oggi in conferenza stampa dal direttore della Prevenzione Luca Sbrogiò, si è passati dai 48 casi tra l'1 e il 9 luglio ai 255 dal 10 al 18 dello stesso mese, in crescita del 531%.

«Attualmente sono 303 le persone positive, - ha aggiunto Sbrogiò - con un'età media di 29 anni»; le persone sotto sorveglianza domiciliare, invece, sono 698. Il punto stampa, al quale ha partecipato anche l'assessore alla Sanità Manuela Lanzarin - è stata l'occasione per rivolgere un ulteriore appello ai giovani di vaccinarsi: «Si tratta di un atto di civiltà e rispetto nei confronti di genitori, nonni e congiunti. - ha detto il direttore generale Edgardo Contato - Dobbiamo spingere con forza su questo tasto».

Proprio sul fronte della vaccinazione, l'azienda Serenissima ha ricevuto ieri altre 3mila dosi di siero e aperto altrettanti slot. «Nel giro di poche ore, - ha riferito Sbrogiò - ne sono state prenotate un migliaio circa». Dei 25mila slot aperti per il mese di agosto e le prima settimana di settembre, invece, resta ancora un residuo di circa 7mila prime dosi ancora prenotabili. Intanto giovedì 22 luglio la macchina vaccinale di Ulss 3 sarà messa alla prova, in quello che lo stesso Sbrogiò ha definito uno stress test: per la prima volta, infatti, si dovrebbe rompere il muro delle 8mila dosi somministrate.

Guardando allo storico vaccinazioni nel territorio dell'azienda sanitaria, risultano coperti l'88,7% degli over 70, l'82,9% dei sessantenni e il 75,9% delle persone tra i 50 e i 59 anni. Scendendo con l'età, è vaccinato con almeno una dose (o quantomeno prenotato) il 69,1% dei quarantenni, il 61,7% dei trentenni e il 66,2% dei ventenni. Ancora bassa l'adesione dei giovani tra i 12 e 19 anni, che si assesta al 39,3% della coorte.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ulss 3, balzo di contagi e nuovi positivi anche nei centri estivi

VeneziaToday è in caricamento