Poste italiane, per San Valentino messaggi d’amore allo spazio filatelia

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeneziaToday

Riceviamo e pubblichiamo:

"Poste Italiane invita tutti gli innamorati a riscoprire il fascino di un messaggio d'amore scritto a mano. Gli auguri saranno poi pubblicati sulla pagina Facebook di Poste Italiane .

In occasione della Festa degli Innamorati 2017 Poste Italiane propone un'iniziativa che avvicina le forme tradizionali di comunicazione con quelle più contemporanee e condivise su internet. All'interno dello Spazio filatelia di Venezia, a pochi metri da piazzale Roma (fondamenta del Gaffaro), è disponibile un pannello con un grande cuore rosso sul quale tutti possono scrivere il proprio pensiero o messaggio sul tema dell'amore. I messaggi saranno selezionati e pubblicati sulla pagina Facebook di Poste Italiane. Poste Italiane ha realizzato anche una cartolina filatelica ed un annullo dedicato che saranno disponibili allo Spazio Filatelia il 14 febbraio. Un'occasione da cogliere per ogni collezionista o per chi, semplicemente, intende ricordare in modo originale e creativo la giornata degli innamorati. Lo Spazio Filatelia di Venezia espone in questi giorni un'opera in vetro raffigurante Nettuno che offre la propria proposta d'amore a Venezia. Il dio del mare regge in mano una cornucopia nella quale vi è poggiata una lettera offerta alla città. Questo vetro, realizzato dall'artista muranese Lucio Bubacco, è ispirato ad una scultura del Tiepolo esposta a Palazzo Ducale. La scultura in vetro sottolinea il connubio tra la città e il mare, che si ricorda ogni anno nel giorno dell'Ascensione. Altre iniziative filateliche accompagneranno invece il Carnevale di Venezia. Mercoledì 22 febbraio, nell'ufficio postale vicino piazza San Marco, a pochi passi dalla bocca di Piazza, intorno alle 14.15 le dodici Marie sosteranno per una mezz'ora circa, accolte dal direttore della Filiale di Venezia."

Torna su
VeneziaToday è in caricamento