rotate-mobile
Cronaca Mirano

Si presenta alle Poste di Mirano con carta clonata e prosciugata

Una 21enne allo sportello ha scoperto che sul conto le rimanevano solo otto euro dei 1450 iniziali. Soldi usati soprattutto per scommesse online

Si presenta tranquillamente all'ufficio postale per prelevare dei soldi in vista delle prossime spese da sostenere. Il "gruzzolo", 1450 euro, del resto era abbastanza consistente. Peccato però che per una 21enne di Mirano la capatina alle Poste da una incombenza di routine si sia subito rivelata un incubo.

Come riporta il Gazzettino, infatti, la dipendente allo sportello ha subito bloccato l'operazione: "Signorina mi dispiace ma nella sua carta ci sono solo otto euro". La malcapitata è caduta dalle nuvole. Negli ultimi mesi evidentemente la ricaricabile non l'aveva mai usata. Prima, come racconta al quotidiano, solo per l'acquisto di qualche souvenir a Parigi e per la prenotazione di un volo su un noto sito di viaggi online. Null'altro.

La carta, dopo i controlli su tutti i movimenti registrati, le è stata clonata e prosciugata. Soprattutto per effettuare alcune puntate su un noto sito italiano di scommesse. Alla giovanne quindi non è rimasto altro che bloccare la ricaricabile e fare denuncia ai carabinieri.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si presenta alle Poste di Mirano con carta clonata e prosciugata

VeneziaToday è in caricamento