Il governo vuole i prefabbricati a Conetta: "Ma così l'ex base non verrà mai chiusa"

Venerdì assemblea pubblica a Pegolotte dopo che Comune, Ulss e Prefettura sono stati convocati per il 30 gennaio. L'Esecutivo potrà bypassare i pareri negativi degli Enti inferiori

"Il governo ha chiesto il parere del nostro Comune circa la posa in opera di prefabbricati all'interno dell'ex base di Conetta, da destinare ad alloggio per i richiedenti asilo". Questo il motivo per cui il sindaco di Cona, Alberto Panfilio, ha convocato un'assemblea pubblica per venerdì prossimo alle 20.30 al centro civico di Pegolotte: "Ognuno potrà esprimere il proprio parere in merito a tale iniziativa", conclude l'avviso postato lunedì su Facebook.

Il governo torna alla carica

L'esecutivo, quindi, è tornato alla carica per sostituire le tensostrutture che ora si trovano nell'ex compendio militare, e in cui sono ospitati circa 700 richiedenti asilo (la scorsa estate si è toccato il picco di 1.500), con alloggi più "stabili". All'inizio era stato il Provveditorato alle opere pubbliche a mettere nero su bianco la richiesta, ora la palla è stata passata ai "piani alti". Ai prefabbricati l'amministrazione comunale ha sempre opposto il proprio "No" sottolineando come il piano regolatore non lo preveda. Altrimenti, fosse per la volontà del ministero, i prefabbricati avrebbero già fatto capolino da tempo.

conetta ok-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Riunione lunedì 30 gennaio

Le parti interessate, ossia Comune, Ulss 3 e Prefettura, sono state convocate il prossimo 30 gennaio nella sede del Dipartimento per il coordinamento amministrativo della Presidenza del Consiglio dei ministri, che con ogni probabilità andrà in pressing per portare a casa il risultato. Tanto più che la legge permette all'Esecutivo, nel caso, di non tenere conto del parere espresso dagli enti inferiori e di andare avanti per la propria strada per questioni che considera prioritarie. Il tono, per adesso, è conciliante, dopodiché si vedrà. Fatto sta che se il progetto dei prefabbricati continuerà, la prospettiva di una chiusura dell'ex compendio militare diventerà con ogni probabilità un miraggio. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le previsioni: possibili grandinate e raffiche di vento

  • Violento maltempo: tetti scoperchiati, albero caduto su una casa di cura FOTO

  • Venti chilometri di sopraelevata per raggiungere Jesolo d'estate. Ok dal Cipe

  • Auto cappottata al casello Mestre-Villabona

  • «I pusher nigeriani si sono impadroniti di Marghera, gang pericolosissima»

  • Il ragazzo recuperato in acqua a Jesolo non ce l'ha fatta: è morto all'ospedale

Torna su
VeneziaToday è in caricamento