menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rifiuti, il prefetto chiede la revoca dello sciopero: "Pericolo per salute e igiene"

Dopo le proteste dei sindaci di Venezia e del litorale, per i disagi che potrebbe apportare alle città turistiche, primi cittadini, Veritas e sindacati convocati in Prefettura per il raffreddamento

“L’astensione dal lavoro comporterebbe un pregiudizio grave ai diritti della persona tutelati dalla Costituzione”. Il prefetto di Venezia si mette di traverso sullo sciopero dei rifiuti, programmato per l’11 e 12 luglio prossimi. I dipendenti del settore, infatti, andrebbero a scioperare nelle 48 ore successive alla fine del weekend, una situazione non certo sostenibile, dal momento che anche nei giorni precedenti la raccolta dei rifiuti sarebbe ridotta se non totalmente assente. La circostanza risulterebbe improponibile per il pubblico decoro, con i rifiuti di 4 giorni che si troverebbero ammassati, senza nessun operatore a raccoglierli.

A presentare in prefettura la situazione di estrema difficoltà sono stati il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, e i primi cittadini del litorale veneziano, preoccupati per i problemi che si presenterebbero: pericolo per la salute, per l’igiene e il decoro ambientale, anche per effetto delle alte temperature del periodo, in località come quelle lagunare e balneari interessate da straordinari flussi turistici. Per Venezia, inoltre, si verrebbe a presentare un’ulteriore problema di immagine, a pochi giorni dalla Festa del Redentore, che richiamerà nella città di San Marco decine di migliaia di visitatori e turisti.

Il prefetto ha quindi formalmente invitato le organizzazioni sindacali Cgil Fp, Cisl Fit, Uiltrasporti e Fiadel a revocare l’azione di protesta proclamata, in quanto essa potrebbe determinare una situazione di pericolo. Per cercare di raffreddare la situazione, nella giornata di venerdì il Comune di Venezia, Veritas e i sindacati sono convocati nella sala Sanna della Prefettura per provare un disperato tentativo di conciliazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento