menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

"Un posto fisso per la preghiera", Ramadan molto cocente a Catene

Presente il presidente della comunità islamica di Venezia. Celebrato il sermone finale in quattro lingue. Richiesta una Moschea per tutti i fedeli

Si è concluso il 17 luglio il Ramadan, con il presidente della comunità islamica di Venezia, Mohamed Amin Al Ahdab, a officiare la preghiera finale nel parco di Catene. L’evento è iniziato alle 7, con la celebrazione contemporanea del salmo in quattro lingue diverse: arabo, italiano, bengalese e urdu. “Così nessuno ha dovuto aspettare” - ha commentato soddisfatto Al Ahdab. Sono seguiti i festeggiamenti di rito, durante i quali sono state consumate bibite fresche e dolci fatti in casa dai fedeli. Al termine del convivio, la rituale elemosina, il cui raccolto sarà devoluto ai poveri, alcuni rifugiati e senza casa.

A margine della preghiera, il presidente della comunità ha avuto modo di lamentarsi ancora una volta della mancanza di un posto fisso per celebrare il sermone finale, “un posto tranquillo, non sotto il sole o sotto la pioggia. Vogliamo individuarlo con il Comune e contribuire nei costi di gestione. Avevamo previsto 1500 persone, ed il numero era più o meno questo. Abbiamo finito la celebrazione e la gente continuava ad arrivare, anche perché si è saputo solo all’ultimo dove potevamo farla”. Il caldo afoso già di prima mattina ha reso difficile la preghiera per i numerosi fedeli: “Gli uomini possono indossare le mezze maniche, ma le donne i copricapi. Il sole era veramente cocente, e l’umidità ha fatto il resto”. 

Il presidente della comunità islamica ha rimarcato anche l’esigenza di una Moschea per le numerose persone di fede musulmana, che attualmente si ritrovano a pregare a Marghera, in via Monzani, in un edificio che non dispone di una capienza sufficiente ad ospitare il culto vario. “La Moschea è un’esigenza divenuta doverosa”, ha concluso Al Ahdab.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento