menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il premier Paolo Gentiloni sarà a Venezia: sul piatto i nodi Grandi Navi e Comitatone

Il presidente del Consiglio martedì mattina a Porto Marghera. Possibile faccia a faccia con il sindaco Brugnaro. La città aspetta risposte sulle crociere e sui fondi della Legge Speciale

Comitatone, Grandi Navi, gestione del Mose, competenze sulle acque lagunari. Sono temi di cui si dibatte da lungo tempo a Venezia, ma che dipendono anche da ciò che deciderà il governo. E proprio il Capo dell'esecutivo, Paolo Gentiloni, martedì prossimo sarà nel Veneziano per due eventi pubblici (uno alla raffineria Eni di Porto Marghera, l'altro alla sede delle Generali di Mogliano). Occasione per un faccia a faccia con il sindaco Luigi Brugnaro, non nuovo a incontri riservati in caso di visite di ministri o capi di Stato. L'ultimo della serie in occasione dell'arrivo del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. 

Attesa per il Comitatone

Ca' Farsetti sta cercando di tirare le fila di rapporti istituzionali che in ogni caso si sono sempre mantenuti cordiali. A dimostrazione di ciò ci sono state anche le "trasferte romane" dell'entourage del titolare di Ca' Farsetti. Il tempo passa però, e i nodi continuano a non essere sciolti. Con ogni probabilità il primo cittadino chiederà conto a Gentiloni della mancata convocazione del Comitatone, presentata come un'urgenza per il territorio veneziano. A presiederlo è proprio il presidente del Consiglio, dunque ci si aspettano parole chiarificatorie sul tema. Così come sarebbe in arrivo la decisione del governo sull'itinerario alternativo al Canale della Giudecca delle Grandi Navi. Si proseguirà con la rotta Porto Marghera? Punti di domanda che contraddistinguono anche la futura gestione e manutenzione del Mose, una volta che il sistema di paratoie mobili sarà ultimato. 

Politica industriale

Inevitabile che si discuterà anche della politica industriale nazionale, le cui linee guida pesano inevitabilmente anche sul Veneziano. Come nel caso della dismissione della partecipazione di Finmeccanica nella Sukhoi Superjet International di Tessera, o della gestione di altre partite economiche con ricadute locali. Con in più la richiesta di quei famosi fondi della Legge Speciale che Venezia aspetta per poter finalmente dare il via alla campagna di manutenzioni che si merita. "Sono particolarmente felice che venga a Marghera - commenta il consigliere del Pd, Andrea Ferrazzi - cosa della quale avevo discusso a Palazzo Chigi proprio ai primi di settembre: parte del rilancio economico e occupazionale parte proprio dalla nuova chimica verde".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Veneto ancora in zona arancione, Confcommercio: «Siamo sconcertati»

Mestre

Avviata la riqualificazione di piazzale Cialdini con il nuovo ponte sull'Osellino

Attualità

Giorno della Memoria 2021: il calendario delle iniziative

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Marchio Igp per il vetro di Murano e il merletto di Burano

  • Cronaca

    Sport e attività motoria, cosa si può fare in Veneto: le Faq del Governo

  • Cronaca

    Ufficiali i nuovi colori: il Veneto resta arancione

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento