rotate-mobile
Cronaca

Premio Campiello, scelta la cinquina dei finalisti: candidati a pari merito

"L'ultimo ballo di Charlot" di Fabio Stassi, edito da Sellerio, è con 8 voti il primo libro della cinquina del Premio Campiello 2013. I libri sono stati scelti dalla giuria a Padova

Scelta la cinquina del Premio Campiello: la Giuria dei letterati, presieduta da Paolo Crepet, ha deciso alla prima tornata di votazioni. "L'ultimo ballo di Charlot" di Fabio Stassi, edito da Sellerio, è con otto voti il primo libro della cinquina del Premio Campiello 2013. I libri sono stati scelti dalla giuria dei letterati, oggi a Padova. Gli altri quattro sono: "La caduta" (Nutrimenti) di Giovanni Cocco, "Geologia di un padre" (Einaudi) di Valerio Magrelli, "Tentativi di botanica degli affetti" (Bompiani) di Beatrice Masini e "L'amore graffia il mondo" (Mondadori) di Ugo Riccarelli. Se Stassi ha ricevuto otto voti, agli altri quattro finalisti ne sono stati attribuiti sette ciascuno. Il primo a non essere eletto, con sei voti, è stato "Tre anni luce" (Feltrinelli) di Andrea Canobbio.

In tutto erano stati ammessi al dibattito e quindi alla selezione 65 libri. Ora la cinquina passa nelle mani dei 300 anonimi lettori distribuiti in tutta Italia e di tutte le classi sociali che saranno chiamati a decidere il vincitore assoluto. La premiazione dei cinque finalisti e la consegna del 'Supercampiello' avverrà a Venezia, nella serata finale della 51esima edizione del premio, il 7 settembre prossimo al Teatro La Fenice. Nella stessa serata sarà premiato anche "Cate, io" (Fazi) di Matteo Cellini che si è aggiudicato il premio Opera prima.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Premio Campiello, scelta la cinquina dei finalisti: candidati a pari merito

VeneziaToday è in caricamento