menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Premio Mestre di pittura 2017, Brugnaro: "Riportare le iniziative culturali nel territorio"

È promosso dal Circolo Veneto. “Insieme ad altre iniziative artistiche sulla terraferma rafforza e veicola risorse nell'hinterland veneziano, oltre il centro storico", spiega il sindaco

Il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, partecipando al "Premio Mestre Pittura 2017" lunedì mattina al municipio della città ha sottolineato la necessità di riportare le iniziative culturali nel territorio, andando oltre il centro storico e veicolando risorse anche sulla terraferma. "Dobbiamo mettere le energie di una città a disposizione di tutti i cittadini - ha commentato il primo cittadino - affinché tutti possano godere delle sue potenzialità”.

Il “Premio Mestre di Pittura 2017”, promosso dal Circolo Veneto ha visto la partecipazione della presidente della commissione consiliare Cultura, Giorgia Pea, il presidente del Circolo Veneto, Cesare Campa, la presidente della Fondazione Musei Civici di Venezia, Mariacristina Gribaudi, il presidente della Fondazione Bevilacqua La Masa, Bruno Bernardi, la presidente dell’Accademia di Belle Arti di Venezia, Luana Zanella.

Il sindaco ha poi ringraziato gli organizzatori del concorso e quanti si sono spesi in prima persona per realizzare questo progetto culturale che ha l’obiettivo di valorizzare la città e i suoi giovani artisti, anche in occasione di due date significative per la città, ovvero il centenario della nascita di Porto Marghera e il trentennale della realizzazione della fontana di via Piave con le sculture di Gianni Aricò. Il “Premio Mestre di Pittura 2017”, come ha spiegato Campa, ha infatti l’obiettivo di offrire alla cittadinanza un’iniziativa culturale di spessore, coinvolgendo e valorizzando gli artisti, affermati o emergenti, e dando loro la possibilità di esprimere il proprio talento e di disporre di una qualificata vetrina per mostrarsi al pubblico. A sua volta i cittadini potranno conoscere, attraverso le opere in concorso, il contesto urbano nel quale vivono.

“Il nostro obiettivo è quello di fare rete tra le diverse realtà che compongono le città di Venezia – ha aggiunto la presidente Pea – e i Comuni che formano la Città Metropolitana, anche grazie alla divulgazione culturale in tutto il territorio. Inoltre, il 'Premio Mestre di Pittura 2017' ci darà la possibilità di coinvolgere giovani artisti e dar loro visibilità anche grazie al coinvolgimento delle varie istituzioni veneziane che si occupano di arte: Bevilacqua La Masa, Musei Civici e Accademia di Belle Arti”. Il premio infatti si articola in quattro sezioni: un concorso è riservato agli studenti delle scuole superiori a indirizzo artistico e prevede l’ideazione e la realizzazione grafica del logo e del manifesto della mostra collettiva.

Una seconda sezione prevede che, una domenica di maggio, gli artisti realizzino, dipingendo all’aperto, un acquerello che raffigura uno scorcio della città, in modo da coinvolgere anche i passanti, che potranno così seguire in diretta la realizzazione dell’opera. Una terza parte è il concorso di pittura vero e proprio, aperto a qualsiasi tecnica e forma espressiva, con il proposito di presentare opere che raccontino la città così com’è, nella sua identità e quotidianità. Infine, quarta e ultima sezione, il premio terminerà con l’esposizione finale in un luogo significativo del centro che ospiterà, a settembre, le opere premiate da una giuria di esperti.

Per informazioni: www.premiomestredipittura.it

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Riaperture, Zaia non esclude novità dopo il "tagliando" del Governo del 20 aprile

  • Attualità

    Brugnaro: «Il 24-25 aprile pronti ad aprire tutti i musei»

  • Cronaca

    Avm, per la commissione di garanzia la disdetta normativa è corretta

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento