menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Intervenne in difesa di una ragazza aggredita dal compagno, un premio per Sonya

Martedì 14 marzo riceverà un riconoscimento dal sindaco Valerio Zoggia a nome della città di Jesolo. Nel giugno scorso aiutò una 23enne per strada e venne a sua volta picchiata

"Mi fa piacere che il mio gesto sia riconosciuto, perché spero sia servito": Sonya Marchesin ripensa a quei momenti concitati in cui, senza pensarci troppo, prese le difese di una ragazza vittima di aggressione in strada. Per quel coraggioso intervento la 43enne di Jesolo sarà protagonista martedì 14 marzo di una cerimonia in cui riceverà un riconoscimento ufficiale dal sindaco della città, Valerio Zoggia, e dall'intera Giunta.

Il premio arriva "per l’importante gesto di alto valore sociale compiuto il 7 giugno 2016". La donna in quell’occasione intervenne per sedare l’aggressione di un uomo nei confronti della sua compagna e venne picchiata a sua volta dal balordo che poi si diede alla fuga in auto. L’intervento di Sonya evitò probabilmente il peggio per la ragazza. "Non è giusto voltare la testa - ribadisce ora, alla vigilia del riconoscimento - Spero che il mio gesto serva a spronare le coscienze di altri. Ci sono ancora troppi episodi di violenza sulle donne, anche negli ultimi mesi".

Sonya quel giorno si trovava in via Oriani, il luogo dove avvenne l’aggressione, assieme alla figlia di 8 anni. La sua storia è finita anche in televisione e qualche giorno dopo venne intervistata da Barbara D’Urso nel corso della trasmissione “Pomeriggio 5”. Il sindaco Zoggia facendo visita alla signora Marchesin promise che il Comune non si sarebbe dimenticato di quel gesto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento