menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Prendeva a martellate i capitelli veneziani: finisce in Psichiatria

Due episodi in pochi giorni, in zona Castello è stato fermato un cinquantenne del posto con la mazzetta ancora in mano. La vicenda tra aprile e maggio

Si era accanito contro alcuni capitelli in zona Castello: li danneggiava con un martello senza troppo badare a non essere visto, tanto che le denunce erano arrivate da diversi residente che avevano assistito increduli agli episodi. Il primo risale ad aprile, quando l'uomo aveva preso di mira il capitello della Madonna Nera a San Pietro di Castello.

Un atto vandalico che ricordava quelli del folle che nel 2004 si era accanito sulle chiavi di San Pietro, ancora ben impresso nella memoria dei residenti. Stavolta, come riporta il Gazzettino, l'autore è subito stato segnalato alla polizia: giunti sul posto, gli agenti avevano trovato un cinquantenne che aveva ancora con sé la mazzetta utilizzata, lo avevano denunciato per danneggiamento e gli avevano sequestrato l'attrezzo.

Evidentemente però la lezione non gli è bastata: il primo maggio l'uomo sarebbe tornato alla carica contro lo stesso capitello, e anche in questo caso sono stati avvertiti i carabinieri e la polizia municipale. A loro è anche stato consegnato un esposto sottoscritto da 30 residenti e corredato da un filmato che mostrava l'uomo in azione.

A quel punto, visto che si trattava del secondo episodio in pochi giorni, il personale della sezione Disagio sociale della polizia municipale ha prelevato il cinquantenne e lo ha accompagnato all'ospedale civile, dove è stato trattenuto nel reparto di Psichiatria. Sembra che l'uomo sia affetto da problemi di dipendenza da alcol, il caso sarà quindi probabilmente preso sotto esame dal servizio per la cura delle dipendenze.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento