rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca

Pasqua a Venezia: vincono last minute e soggiorni brevi, musei civici aperti

Grazie soprattutto alle richieste degli stranieri, sembrano in rialzo, nelle ultime ore, le prenotazioni negli hotel della città, con un'attenzione particolare al rapporto qualità - prezzo

Nonostante il generale trend negativo, sembra stiano aumentando, in queste ultime ore, le presenze pasquali negli alberghi di Venezia, grazie soprattutto al grande favore che presso il pubblico stanno incontrando le formule last minute. "Rispetto allo scorso anno registriamo una flessione nelle prenotazioni, però la situazione sta leggermente migliorando", ha sottolineato Claudio Scarpa, direttore dell'Associazione veneziana albergatori (Ava). Ieri VeneziaSì, braccio commerciale dell’Ava, sta rispondendo a molte richieste di turisti che si sono rivolti direttamente agli uffici di Piazzale Roma.

L’incremento nelle prenotazioni è dovuto principalmente a ospiti stranieri, le richieste si concentrano soprattutto sul fine settimana di sabato 7 e domenica 8 aprile e la percentuale di occupazione delle stanze negli hotel veneziani si attesta attualmente all'80%. L'andamento, tuttavia, spiega Scarpa, risulta ancora piuttosto altalenante: "mentre molti alberghi sono vicini al tutto esaurito, altri hanno ancora ampia disponibilità”.

I viaggiatori sembrano, inoltre, propendere per soggiorni brevi e porre una maggiore attenzione al rapporto qualità - prezzo. Si consolida, infatti, da una parte, la tendenza a ridurre i giorni di vacanza a una media di due notti, per ridurre il budget di spesa, e, dall’altra, a prenotare in last minute, prevalentemente su internet, sperando di ridurre la spesa usufruendo di particolari sconti ed offerte.

Scongiurati per oggi e domani i timori dovuti agli scioperi dei guardiasala nei musei civici, che rischiavano di deludere non poco i turisti. Secondo informazioni della Fondazione Musei Civici, ieri sono rimaste chiuse, ad esempio, per assenza del personale, alcune sale di Palazzo Ducale, mentre erano regolarmente aperti gli spazi del Museo Correr in Piazza San Marco. Per oggi e il lunedì dell'Angelo tutte le dieci sedi museali civiche dovrebbero essere regolarmente aperte al pubblico. Il sindaco di Venezia, Giorgio Orsoni ha dichiarato d'aver apprezzato il senso di responsabilità dei lavoratori, che permetterà di offrire ai turisti servizi all'altezza del prestigio della città, in giorni particolarmente importanti per l'afflusso di visitatori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pasqua a Venezia: vincono last minute e soggiorni brevi, musei civici aperti

VeneziaToday è in caricamento