Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca

Prevenzione cardiopatie: sabato a Mestre tante iniziative per la "Giornata del cuore"

L'iniziativa è stata presentata giovedì mattina dal vicesindaco di Venezia. Dalle 9 alle 17 di sabato, piazzetta Pellicani si trasformerà in una piccola "cittadella del cuore"

Che la salute sia importante, lo sappiamo tutti. Ma non sempre dedichiamo alla prevenzione e alla cura del nostro corpo il tempo necessario. Un’occasione preziosa per mettere in pratica i buoni propositi sarà messa a disposizione dei cittadini veneziani sabato 24 settembre a Mestre, in occasione della Giornata mondiale del cuore. A presentare le iniziative in programma sono stati giovedì mattina, nel corso di una conferenza stampa, il vicesindaco di Venezia, Luciana Colle, il direttore sanitario dell'Ulss 12, Rita Finotto, il direttore del reparto di Cardiologia dell'ospedale di Mestre, Fausto Rigo e il presidente dell'associazione Amici del Cuore, Marilena Maffei Lazzarini.

"La prevenzione - ha esordito il vicesindaco Colle nel ringraziare tutte le realtà coinvolte nella realizzazione della giornata - costa molto meno della cura, sia in termini economici che umani. Ben vengano dunque iniziative come quella che oggi presentiamo, strumenti preziosi ed efficaci anche grazie al lavoro in sinergia che le rende possibili”.

Dalle ore 9 alle 17, piazzetta Pellicani si trasformerà in una piccola “cittadella del cuore”, dove i cittadini che si presenteranno a digiuno potranno sottoporsi gratuitamente a un check-up, completo di elettrocardiogramma, per controllare pressione sanguigna, glicemia, tasso di colesterolo. Gli esiti dell’elettrocardiogramma saranno registrati su chiavetta usb da portare a casa. Un cardiologo dell'ospedale dell'Angelo sarà a disposizione per spiegare l'esito del controllo e fornire consigli personalizzati. Ad affiancare i volontari durante la giornata ci saranno gli studenti del Liceo Bruno-Franchetti.

Sull’importanza della prevenzione si sono poi soffermati anche Finotto e Rigo, ricordando che al primo posto tra le cause di morte al mondo restano le cardiopatie e che solo a Mestre, negli ultimi 5 anni, ci sono stati circa 350 casi di infarto all’anno. "Tra le buone abitudini che aiutano a prevenire vari tipi di patologie - hanno ricordato i due direttori - ci sono una sana alimentazione, fare movimento, sottoporsi agli screening, gratuiti, messi periodicamente a disposizione dei cittadini". "Sono felice - ha aggiunto Lazzaro - perché l’iniziativa di sabato sarà davvero a portata di tutti, visto che tutte le analisi effettuate saranno gratuite. Spesso, infatti, le difficoltà economiche costituiscono un forte deterrente ad una corretta prevenzione".

"L’anno scorso - ha concluso Lazzarini - oltre 400 persone hanno partecipato alla Giornata del cuore promossa dalla nostra associazione. Quest’anno ci auguriamo ce ne siano ancora di più. Il nostro appello va soprattutto ai giovani, che spesso sono i più restii a fare prevenzione". Alla sensibilizzazione dei giovani in tema di salute contribuirà anche Umana Reyer, che, in collaborazione con Ulss 12, sta lavorando ad un incontro che si terrà al Palasport Taliercio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prevenzione cardiopatie: sabato a Mestre tante iniziative per la "Giornata del cuore"

VeneziaToday è in caricamento