menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gazzera-Mogliano, il completamento delle piste ciclabili è quasi realtà: i progetti

Il progetto e il piano dei lavori, presentati dal sindaco Brugnaro giovedì, vedranno lal luce entro la fine del 2019. Saranno realizzati due lotti per velocizzare i lavori

"Non sono semplici disegni sulla carta, ma interventi di cui sono stati previsti tempistiche e modalità di realizzazione, e che soprattutto godono di finanziamenti certi". Il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro giovedì pomeriggio ha presentato così alla cittadinanza gli interventi di completamento degli itinerari ciclabili, che permetteranno il collegamento diretto tra la Gazzera e il comune di Mogliano.

Zelarino sud

In totale saranno 5,4 chilometri di nuove pista ciclabili, che saranno realizzati, per una spesa complessiva di 3.690.000 euro, entro il settembre del 2019. Per velocizzare i lavori, l'intervento è stato diviso in due lotti. Quello denominato “Zelarino sud” metterà in collegamento l'attuale pista ciclabile di via Brendole con il centro di Zelarino, attraversando dapprima via Visinoni, via Pittica e via Selvanese: da qui un percorso prevede il proseguimento sino a via Tito, e quindi l'arrivo alla pista ciclabile di via Castellana, davanti al Centro Polo; l'altro percorso si snoderà invece attraverso il parco Zia e poi, attraversando il Marzenego su un ponticello, sboccherà anch'esso in via Castellana. I tratti di collegamento da realizzare saranno complessivamente lunghi 2,5 chilometri per una spesa di 1.390.000 euro.

Zelarino nord

Il secondo lotto, chiamato “Zelarino Nord”, prenderà idealmente il via da via Bissolo, passando davanti al sagrato della chiesa e imboccando via Scaramuzza. Da qui due percorsi: il primo verso il cimitero e l'ospedale, continuando per via Scaramuzza; il secondo invece, verso il forte Mezzacapo, per poi continuare in via Gatta e giungere all'incrocio col Terraglio, dove è posto il confine col Comune di Mogliano. Per chi vorrà proseguire, la possibilità inoltre di imboccare un suggestivo percorso immerso nel verde, attraverso via Turbine e poi sugli argini del Dese, sino al Tarù.

1214 bru3_0-2

"Sicurezza e valorizzazione"

"Un progetto - ha ricordato Brugnaro - che ha come principi guida la sicurezza dei ciclisti, il rispetto e la riscoperta del verde e la valorizzazione del patrimonio storico-ambientale. Per dare ancora nuova vitalità, e rendere più bello, il quartiere, sono inoltre previsti importanti interventi anche in altri ambiti: dall'avvio della sperimentazione del Distreto del commercio, alle asfaltature delle strade laterali di via Selvanese, sino ai fondi reperiti per valorizzare forte Mezzacapo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Sport e attività motoria, cosa si può fare in Veneto: le Faq del Governo

  • Cronaca

    Ufficiali i nuovi colori: il Veneto resta arancione

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento