rotate-mobile
Martedì, 28 Giugno 2022

«Troppe famiglie rischiano la povertà»: a Mestre il presidio per chiedere il blocco degli sfratti | VIDEO

Questa mattina il presidio davanti a Villa Querini, sede degli uffici dell'assessorato alle politiche sociali del Comune di Venezia, per chiedere il blocco degli sfratti e maggiori tutele alle famiglie e ai cittadini in difficoltà economica: a manifestare sono stati i militanti del Fronte della Gioventù Comunista Venezia-Mestre insieme alla Federazione del Sociale di Usb e ad altre realtà sindacali.

«Quella di oggi è una mobilitazione contro gli sfratti e contro il costante aumento delle bollette e dei prezzi – spiegano i manifestanti –. I servizi attualmente attivi per sostenere i cittadini delle classi popolari sono insufficienti. Chiediamo che tutti gli sfratti vengano bloccati e che il Comune avvii immediatamente un piano di assegnazione dello sfitto pubblico e privato, attingendo inoltre al proprio bilancio per potenziare i bonus statali e ampliare così la platea dei beneficiari».

L'appello è stato rivolto in particolar modo a Simone Venturini, assessore comunale alla Coesione sociale: «Avevamo richiesto un incontro con lui ma oggi non si è presentato alla manifestazione. Questo ci sconforta, perché abbiamo bisogno di risposte da parte delle istituzioni» affermano i manifestanti. Al termine del sit-in una delegazione è stata ricevuta da alcuni referenti del Comune incaricati di riportare le richieste all'assessore, il quale – al momento –  non rilascia alcuna replica.

Si parla di

Video popolari

«Troppe famiglie rischiano la povertà»: a Mestre il presidio per chiedere il blocco degli sfratti | VIDEO

VeneziaToday è in caricamento