I prezzi delle case calano ancora, ma l'eccezione è tutta veneziana

Il capoluogo lagunare resiste anche negli ultimi rilievi di Immobiliare.t, dove viene evidenziato un sensibile calo in tutta la regione Veneto. Regge anche Rovigo

Secondo l’Istat, nel secondo trimestre 2014 l’indice dei prezzi delle abitazioni acquistate dalle famiglie italiane, sia per fini abitativi sia per investimento, è diminuito dello 0,6% rispetto al trimestre precedente. Una delle poche eccezioni è proprio il capoluogo lagunare, che non molla la presa e, anzi, fa registrare persino un aumento (sensibile, ma non importante quanto quello della vicina Rovigo). Guardando al Veneto, infatti, secondo i dati dell’Osservatorio sul Mercato Immobiliare residenziale italiano condotto da Immobiliare.it, nel secondo trimestre 2014 il prezzo medio di vendita degli immobili in regione ha segnato un -1%, dato in linea con la media nazionale del -1,1%: a giugno 2014 la cifra media a metro quadro del residenziale in vendita in Veneto ammontava a 2.019 euro.

Da marzo a giugno, le città capoluogo che hanno visto aumentare i prezzi sono state Rovigo (+3,2%) e Venezia (+1,1%). Pressoché stabili Verona (-0,2%) e Vicenza (-0,1%). Registrano invece un calo Belluno (-6%), Treviso (-3,7%) e Padova (-2,2%).

“Nel secondo trimestre 2014, la flessione dei prezzi di vendita ha fortemente interessato tutto il territorio nazionale e in particolare molte delle regioni del Centro Italia. Al Nord si registra un -1,2% e non fa eccezione il Veneto – dichiara Guido Lodigiani, direttore corporate e ufficio studi di Immobiliare.it – in linea, invece, rispetto al trend del Paese, l’offerta di immobili in vendita, che anche in Veneto registra una crescita”.

Rispetto alla rilevazione condotta da Immobiliare.it un anno fa, invece, il prezzo medio richiesto per l’acquisto registra un calo ben più significativo: -7,3%. Segno, questo, che la crisi del mattone comincia a rallentare e che il 2014 è un anno senza troppi scossoni. A livello provinciale solo Vicenza ha avuto una crescita dello 0,5% mentre a Venezia (-14,3%), Rovigo (-8,5%) e Belluno (-8,4%) si registra il calo più significativo; i prezzi scendono anche a Treviso e Verona, entrambe con -5,9% e Padova (-4,8%).

Sul fronte dell’offerta di immobili in vendita in Veneto, lo studio di Immobiliare.it rileva una crescita del numero di case disponibili sul mercato: a giugno 2014 il 29% degli immobili in vendita sono concentrati a Venezia, dove si registra il prezzo medio a metro quadro più elevato della regione (2.840 euro), e il 28% a Padova (1.985 euro al mq). A Verona sono presenti il 18% delle offerte (1.960 euro al metro quadro) mentre a Vicenza (1.548 euro al metro quadro) e Treviso (2.130 euro al metro quadro) si ha la stessa percentuale d’offerta dell’11%. Con il 2% Rovigo (1.301 euro al metro quadro) e chiude Belluno (1.418 euro al metro quadro) con l’1%.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Incidente in auto nel pomeriggio: morto un 19enne di Mira, grave un suo coetaneo

  • Schianto tra un'auto e uno scooter, morto un 17enne

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

  • Nuova ordinanza in Veneto: «Il sabato medi e grandi negozi posso rimanere aperti»

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri in Veneto e provincia di Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento