rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca Portogruaro

Portogruaro, il primo fiocco al punto nascite dell'ospedale è rosa: benvenuta Ariel!

È il primo parto dopo la riapertura del 29 maggio, pesa 3,87 chili. Felicità della famiglia e dello staff di Ostetricia, fiori dal direttore e congratulazioni del governatore del Veneto

Pochi giorni fa la riapertura del punto nascite dopo mesi di stallo, ora la lieta novella: è rosa il primo fiocco esposto all’ospedale di Portogruaro con il parto, alle 5.11 di martedì, della piccola Ariel, 3,87 chili per 51 centimetri. Felicissimi mamma Lisa e papà Kevin di San Michele al Tagliamento, al terzo figlio, ma è stata grande la soddisfazione anche per il personale che ha visto concretizzarsi il lieto evento dopo circa 22 mesi di sospensione dell’attività al punto nascite. A partire dalle ostetriche Rosa Baldassarre ed Eva Guarin.

“Un parto naturale, dopo circa tre ore di travaglio, senza intoppi – annuncia il direttore del dipartimento materno-infantile, Pier Giuseppe Flora - E la bimba sta benissimo". Subito dopo il parto è stata messa in atto la pratica “skin to skin”, ossia pelle a pelle, con il neonato adagiato (prima di essere lavato) sul petto della madre per permettergli di riconoscerla subito attraverso i sensi, ad iniziare dall’olfatto. Successivamente la bimba è stata portata nella camera da letto della mamma secondo un’altra pratica adottata in questa unità operativa, il “rooming in”.

“Ho eseguito qui tutte le visite previste in gravidanza – ha spiegato mamma Lisa – pertanto mi sentivo in dovere di partorire a Portogruaro. Speravo che il reparto riaprisse presto per partorire qui, è andato tutto bene, grazie a tutti”. In mattinata il direttore dell’Ulss4 si è recato all’ospedale di Portogruaro per complimentarsi, donando a mamma Lisa un mazzo di fiori. Congratulazioni e soddisfazione sono giunti di buon mattino anche da parte del presidente della Regione Veneto e successivamente dal sindaco di Portogruaro.

Sempre martedì la pediatria e ostetricia-ginecologia si è arricchita del servizio “Libro parlato Lions”. Al personale di reparto è stato consegnato una tablet che mette a disposizione delle mamme e dei bambini della pediatria oltre 9mila titoli, dai grandi classici alla narrativa alle fiabe. A leggere il libro scelto sarà il tablet, mamme e bambini potranno ascoltarlo con un paio di cuffie fornite dal reparto.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Portogruaro, il primo fiocco al punto nascite dell'ospedale è rosa: benvenuta Ariel!

VeneziaToday è in caricamento