menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Portogruaro, il primo fiocco al punto nascite dell'ospedale è rosa: benvenuta Ariel!

È il primo parto dopo la riapertura del 29 maggio, pesa 3,87 chili. Felicità della famiglia e dello staff di Ostetricia, fiori dal direttore e congratulazioni del governatore del Veneto

Pochi giorni fa la riapertura del punto nascite dopo mesi di stallo, ora la lieta novella: è rosa il primo fiocco esposto all’ospedale di Portogruaro con il parto, alle 5.11 di martedì, della piccola Ariel, 3,87 chili per 51 centimetri. Felicissimi mamma Lisa e papà Kevin di San Michele al Tagliamento, al terzo figlio, ma è stata grande la soddisfazione anche per il personale che ha visto concretizzarsi il lieto evento dopo circa 22 mesi di sospensione dell’attività al punto nascite. A partire dalle ostetriche Rosa Baldassarre ed Eva Guarin.

“Un parto naturale, dopo circa tre ore di travaglio, senza intoppi – annuncia il direttore del dipartimento materno-infantile, Pier Giuseppe Flora - E la bimba sta benissimo". Subito dopo il parto è stata messa in atto la pratica “skin to skin”, ossia pelle a pelle, con il neonato adagiato (prima di essere lavato) sul petto della madre per permettergli di riconoscerla subito attraverso i sensi, ad iniziare dall’olfatto. Successivamente la bimba è stata portata nella camera da letto della mamma secondo un’altra pratica adottata in questa unità operativa, il “rooming in”.

“Ho eseguito qui tutte le visite previste in gravidanza – ha spiegato mamma Lisa – pertanto mi sentivo in dovere di partorire a Portogruaro. Speravo che il reparto riaprisse presto per partorire qui, è andato tutto bene, grazie a tutti”. In mattinata il direttore dell’Ulss4 si è recato all’ospedale di Portogruaro per complimentarsi, donando a mamma Lisa un mazzo di fiori. Congratulazioni e soddisfazione sono giunti di buon mattino anche da parte del presidente della Regione Veneto e successivamente dal sindaco di Portogruaro.

Sempre martedì la pediatria e ostetricia-ginecologia si è arricchita del servizio “Libro parlato Lions”. Al personale di reparto è stato consegnato una tablet che mette a disposizione delle mamme e dei bambini della pediatria oltre 9mila titoli, dai grandi classici alla narrativa alle fiabe. A leggere il libro scelto sarà il tablet, mamme e bambini potranno ascoltarlo con un paio di cuffie fornite dal reparto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lo show "4 Hotel" dello chef Bruno Barbieri parte da Venezia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento