Il primo nato dell'anno in provincia è Davide

È il sesto arrivato in famiglia, originaria della Costa d’Avorio e residente a Marghera

Primo nato 2020, Davide, insieme alla sua famiglia

È nato a mezzanotte e 53 minuti della notte di Capodanno e si chiama Davide il primo nato del nuovo anno in provincia di Venezia. È nato con parto spontaneo e, al momento della nascita, pesava 3 chili 860. La sua famiglia è originaria della Costa d’Avorio e residente a Marghera. Ma sono 6 i piccoli venuti alla luce tra il 31 dicembre e il primo gennaio 2020 nel territorio dell'Ulss3. Sempre a Mirano, Arianna, Christian, Ludovico, mentre Nicola Vlad è nato a Dolo ed Emma Lucia a Mestre (attivi altri due travagli). «Diamo un saluto accogliente ai nuovi nati - ha commentato il direttore generale della Ulss3 Giuseppe Dal Ben durante la sua tradizionale visita agli ospedali - perché la nascita di questi nuovi cittadini nella prima notte dell’anno è un segno di buon auspicio».

Ecco i bambini

Davide, il primo nato, è il sesto figlio della coppia. Il secondo nato, di Mirano, è Arianna, nata con parto naturale alle 2.57. Al momento della nascita pesava 3 chili e 280 grammi. Il terzo nato è Christian, nato alle 3.59 con parto cesareo. Al momento della nascita pesava 4 chili e 10 grammi. Il quarto nato è Ludovico, alle 9.47, e al momento della nascita pesava 3 chili e 560 grammi.

A Dolo con parto spontaneo è nato Nicolas Vlad (la famiglia è romena e risiede a Dolo) alle 3.23. Al momento della nascita pesava 3 chili 140 grammi. A Mestre alle 9.47 è nata Emma Lucia. Al momento della nascita la bambina pesava 2 chili e 710 grammi. Attualmente si registrano altri due travagli attivi.

Gli ultimi nati nel 2019

Nel 2019 si sono registrati a Mestre 1921 nati, a Venezia 373, a Chioggia 511, a Dolo 521 e a Mirano 815, per un totale di 4141 nati nella Ulss3. Il 31 dicembre, nella Serenissima, ci sono state tre nascite: una a Mestre, Diego, nato con parto spontaneo alle 21.50 e, al momento della nascita, pesava 2 chili 895 grammi); una a Dolo, Leonardo, nato con parto naturale alle 4.02 e, al momento della nascita, pesava 3 chili e 630 grammi, a Mirano Riccardo, nato con parto cesareo alle 11.46 e, al momento della nascita, pesava 4 chili e 280 grammi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I saluti

Il primo a verificare anche i lieti eventi di Capodanno, con un passaggio negli ospedali dell'Ulss3 è stato il direttore Giuseppe Dal Ben. Il passaggio del primo gennaio nelle strutture ospedaliere è un appuntamento fisso. Un giro per alcuni reparti - centrale operativa Suem Venezia, Pronto Soccorso, Geriatria, Pneumologia, Medicina, Ostetricia Ginecologia e Pediatria - dove il direttore ha salutato e augurato buon anno ai degenti e agli operatori che man mano ha incontrato e stavano lavorando.  «Un dovere - ha commentato - passare a salutare coloro che, nei nostri ospedali hanno passato la notte di Capodanno in reparto, nei Pronto Soccorso, o in servizio sul territorio».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Malore fatale, commerciante muore a 37 anni

  • Carri armati e scenari di guerra: l'esercito si addestra tra Jesolo e Venezia

  • Schianto sulla strada: morto un ragazzo di 18 anni a Veternigo

  • Coronavirus, bollettino di oggi: numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Coronavirus, il bollettino di stasera per Veneto e provincia di Venezia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento