Primo parto del 2018 a tempo record: Stella nasce all'Angelo 4 minuti dopo la mezzanotte

Fiocco rosa per la più "veloce" dell'anno. Poco più tardi è stato il turno di Elena (sempre a Mestre), Mike Antonio a Mirano e Alisha a Dolo. Cinque nascite il 31 dicembre

Grande emozione all'ospedale dell'Angelo di Mestre per la prima nascita di questo 2018. È una bimba, si chiama Stella ed è venuta alla luce con parto spontaneo poco dopo la mezzanotte di Capodanno, per la precisione alle 00.04. Pesa 2 chili e 950 grammi e sta benissimo, per la gioia di mamma Stephanie, papà Jacopo e di tutti gli operatori del reparto di Ostetricia. "È nata come uno splendido regalo mentre esplodevano i botti - ha riferito la neomamma - un dono grande per l’anno nuovo per la nostra famiglia. Un grazie a tutti qui all’Angelo, dove mi sono trovata e ci siamo trovati benissimo".

Elena, Mike Antonio e Alisha

La seconda nata all'Angelo, di Marghera, è Elena, venuta al mondo con parto naturale alle 2.37. Al momento della nascita pesava 3.765 grammi. Mike Antonio invece è stato partorito a Mirano all'una e pesava 2.600 grammi; quindi, all'1.16, all'ospedale di Dolo, è arrivata Alisha, del Bangladesh. Per lei è stato necessario il parto cesareo. "Lieti eventi in tutti gli ospedali della Ulss 3 Serenissima - commenta il direttore Giuseppe Dal Ben, che in mattinata ha visitato le famiglie per portare gli auguri di buon anno - Un segno di buon auspicio, la nascita di nuovi cittadini e cittadine, a cui l'azienda sanitaria dà il suo caloroso benvenuto”.

Gli ultimi nati del 2017

Il 31 dicembre, in provincia, ci sono state cinque nascite: uno a Chioggia (un bambino che si chiama Christian, nato con parto naturale alle 23.49 che, al momento della nascita, pesava 3.360 grammi), una a Mestre (Beatrice, nata con parto spontaneo alle 18.47, 2.820 grammi), uno a Venezia (maschio, romeno, di 3.350 grammi, con parto cesareo, di nome Patrick), uno a Dolo (Tommaso, nato alle 19.04 con parto spontaneo, 3.500 grammi), una a Mirano (Linda Azzurra, alle 23.19, con parto cesareo, 3.650 grammi).

"Un pensiero per i malati dell'Oncologia"

Il primo a verificare anche i lieti eventi di Capodanno, con un passaggio negli ospedali dell'Ulss 3 è stato Dal Ben. Il passaggio dell'1 gennaio nelle strutture ospedaliere è un appuntamento fisso: è iniziato alle 8 dall'ospedale di Mirano per poi proseguire negli altri. Un giro per alcuni reparti - Centrale Operativa Suem Venezia, Pronto Soccorso, Oncologia, Ostetricia Ginecologia e Pediatria - dove ha salutato e augurato buon anno ai degenti e agli operatori che man mano incontrava e stavano lavorando. "Sono passato anche alla Oncologia di Mirano - racconta - Perché se è vero che il primo dell’anno è un momento di grande gioia per le nuove nascite, è altrettanto vero che dobbiamo ricordarci che l’ospedale è anche un luogo di sofferenza con persone gravemente malate a cui ho voluto portare gli auguri dell’azienda”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri in Veneto e provincia di Venezia

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

Torna su
VeneziaToday è in caricamento