menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Profughi? Emergenza che va risolta. A Jesolo questione seria"

Il patriarca Moraglia, alla vigilia dell'incontro in Prefettura sul problema immigrazione, dichiara di "confidare nella generosità dei veneti"

"Quella dei profughi, in arrivo anche nel Veneto, è una questione che non può essere bypassata". Lo ha affermato il patriarca di Venezia, monsignor Francesco Moraglia, commentando le polemiche di questi giorni sull'arrivo di nuovi profughi in Veneto. Mercoledì, in prefettura a Venezia, c'è infatti un nuovo vertice con i rappresentanti di tutte le istituzioni per decidere il da farsi.

"Non è una scelta facile - ha proseguito il patriarca -. Capisco le difficoltà che il nostro territorio incontra ma voglio confidare nella generosità dei veneti". "Problemi come questi vanno affrontati alla loro radice. L'Europa che ci detta tante regole - ha continuato Moraglia - brilla di una grave latitanza su una questione che è europea, ma prima di essere europea, questa emergenza è umanitaria". "Credo che l'Italia stia scrivendo una pagina che rimarrà nella storia. Si sta facendo carico di un'emergenza che è senz'altro superiore a quelle che sono le sue disponibilità", ha proseguito il patriarca.

Infine, in relazione alle vicende di Jesolo dove i villeggianti si sono opposti ai blitz della polizia comunale contro i "vu cumpra"', Moraglia ha concluso: "A Jesolo c'è una conflittualità obiettiva che si sta manifestando ed è chiaro che il problema umanitario dei profughi non può essere caricato solo sulle spalle della località balneare".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Estate 2021, Ryanair annuncia 65 nuove rotte dal Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento