menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Poliziotto ferito dal migrante in questura, un profugo "rapinatore"

Domenica sospetta frattura a una spalla per l'agente nel tentativo di bloccare una fuga dell'uomo. Due senegalesi in manette a Jesolo

Non è stata una giornata da ricordare in positivo per le forze dell'ordine sul fronte dell'accoglienza dei migranti. Gli arrivi dei profughi infatti si susseguono giorno dopo giorno, con qualche incidente di percorso. Il più grave ssi è registrato nella questura di Santa Chiara, come denuncia il sindacato di polizia Siulp. Come riportano i quotidiani locali, infatti, uno dei migranti che domenica mattina era stato portato lì per il fotosegnalamento ha cercato di scappare, forse pensando a qualche operazione di polizia di tipo penale. O comunque consapevole che nel caso in cui fosse stato identificato in Italia non avrebbe potuto superare la frontiera.

La sua fuga è durata ben poco, ma una volta raggiunto da uno degli agenti gli avrebbe preso il braccio e l'avrebbe torto. Risultato: l'agente è finito al pronto soccorso e avrebbe riportato la sospetta rottura della cuffia della spalla destra. Un mese di malattia. Martedì è stata indetta un'assemblea del sindacato per chiedere un'organizzazione migliore per gestire il problema che così verrebbe, secondo i rappresentanti degli agenti, scaricato sulle spalle delle forze dell'ordine.

Intanto si scopre che negli scorsi giorni uno dei profughi ospitati in una comunità vicentina, come raccontato dal Gazzettino, si sarebbe reso protagonista di una rapina impropria a Jesolo assieme a un complice. I due avrebbero cercato di rubare la borsetta a una ventenne in un locale della località balneare, ma i loro piani sarebbero saltati per la reazione della giovane, con cui sarebbe scaturita una colluttazione. Intervenuta la polizia, i due sono stati arrestati per rapina impropria e compariranno lunedì davanti al giudice per la convalida. Il presunto profugo (gli accertamenti sono ancora in corso) se verrà acclarato che era effettivamente ospitato come migrante perderà lo status di rifugiato.  

Ci sono feriti tra le forze dell'ordine anche sul fronte dei controlli antiabusivismo in centro storico. Una vigilessa infatti è stata travolta da un vu cumprà in piazza San Marco. La donna è caduta a terra riportando una brutta botta al ginocchio. Nel parapiglia anche la camicia della divisa si sarebbe strappata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Riaperture, Zaia non esclude novità dopo il "tagliando" del Governo del 20 aprile

  • Cronaca

    Avm, per la commissione di garanzia la disdetta normativa è corretta

  • Cronaca

    Msc conferma due navi da crociera a Venezia

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento