menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Venezia studia come salvaguardare i beni architettonici dai cambiamenti climatici

Previsti 200mila euro per la città dal progetto Hyperion. Altro progetto europeo a cui ha aderito il Comune è Slides, per la gestione dei flussi turistici

Salvaguardare i beni architettonici dai cambiamenti climatici e sviluppare azioni innovative per la gestione dei flussi turistici. Sono questi gli obiettivi di Hyperion e Slides, i due i progetti europei a cui la giunta comunale di Venezia ha deciso di aderire.

Effetti degli eventi atmosferici sui monumenti

Hyperion ha un budget complessivo di quasi 6 milioni di euro interamente finanziato nell'ambito del programma comunitario Horizon 2020, di cui oltre 200mila euro sono destinati alla città di Venezia. «Il progetto - spiega l'assessore ai Lavori pubblici Francesca Zaccariotto - svilupperaà metodologie e strumenti in grado di monitorare in tempo reale e valutare l'impatto delle condizioni climatiche e degli eventi atmosferici sui monumenti dei centri storici al fine di progettare interventi di restauro e di conservazione più tempestivi ed efficaci». Venezia è una delle quattro città coinvolte, insieme a Rodi (Grecia), Granada (Spagna) e Tonsberg (Norvegia), e dovrà sperimentare le metodologie e gli strumenti prodotti dal progetto per monitorare e misurare il deterioramento dei monumenti e contribuire a sviluppare i piani di mitigazione per ridurre gli effetti dannosi degli eventi climatici sui materiali antichi.

Tecniche per migliorare la gestione del turismo

Il progetto Slides  invece mira a sviluppare politiche innovative per migliorare la gestione del turismo, ridurre la pressione antropica sul patrimonio naturale e culturale territoriale e promuovere la sostenibilità e la competitività dell'economia locale basata sul turismo. Allo scopo è stato stanziato un budget complessivo di 250mila euro, di cui 25mila destinati a Venezia. «Attraverso il progetto, - spiega l'assessore al Turismo Paola Mar - il Comune di Venezia intende sviluppare strategie e strumenti di supporto decisionale in grado di migliorare il monitoraggio e la gestione dei flussi turistici, analizzare dinamiche e comportamenti legati alla mobilità dei flussi e rendere più efficaci le politiche di governance del turismo e di promozione dello sviluppo economico locale».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento