menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trasparenza nelle mense scolastiche, c'è il “tour delle cucine”

L'iniziativa è voluta da Ames e dalle aziende che forniscono la ristorazione il servizio per far conoscere a genitori, alunni e anche insegnanti di materne e elementari interessate come viene garantita la qualità

Operazione trasparenza nelle mense scolastiche del Veneziano: grazie all’iniziativa voluta da Ames, e dalle altre aziende che forniscono il servizio ristorazione (Cns, Copra Elior, Camst e Cir Food), a partire da sabato 11 ottobre gli alunni e le loro famiglie, così come gli insegnanti delle scuole materne ed elementari del Comune di Venezia potranno intraprendere questo singolare “tour” per conoscere come funzionano le cucine, come vengono organizzati i pasti, come viene garantita la qualità della ristorazione e chi sono i professionisti che se ne occupano.

"SPAZI MENSA SPORCHI": I GENITORI VOGLIONO PORTARE I NAS NELLE SCUOLE

OBIETTIVO. “L'obiettivo principale del progetto – ha spiegato il direttore delle Politiche educative e della famiglia, Marzio Ceselin - è quello di migliorare la trasparenza e la conoscenza sulla gestione e l'erogazione dei pasti. Ci interessa però anche fare formazione in materia alimentare: un impegno, questo, che già portiamo avanti con i comitati mensa, grazie alla convenzione che abbiamo con l'Azienda Ulss 12 veneziana, ma che questa iniziativa ci permette di sviluppare ulteriormente, essendo rivolta a tutti i genitori”.

L'APPUNTAMENTO. Soprattutto a seguito degli episodi che hanno allarmato l'opinione pubblica durante lo scorso anno scolastico, Ames – che eroga circa 11mila pasti al giorno - ha deciso di puntare sul coinvolgimento delle famiglie, per renderle partecipi del lavoro che la ristorazione scolastica richiede e informarle sui principi su cui si basa. Gli incontri prevedono una prima parte teorica di circa un'ora per parlare di nutrizione infantile e di preparazione dei menù – definiti dall'Azienda Ulss 12 veneziana - e illustrare sia la qualità delle materie prime, che la tipologia delle attrezzature usate. Seguirà poi la visita alle cucine per constatare gli standard adottati e per conoscere le persone che vi lavorano e che ogni giorno preparano i pranzi per i bambini della città.


CENTRI COINVOLTI. Ai genitori arriverà un invito via Sms da parte del Comune e la risposta varrà come conferma della partecipazione. Il calendario di visita ai centri cottura è il seguente: quattro incontri si terranno ad ottobre, l'11 al San Pietro in Volta (Pellestrina), il 18 al F. Filzi (Mestre), il 25 al Sant'Elena (Venezia) e al Cep-Villaggio Laguna (Campalto), e altrettanti a novembre, l'8 al San Girolamo (Venezia) e al Cep-villaggio Laguna (Campalto), il 14 all'Altinia (Quarto d'Altino) e il 15 al San Giovanni Bosco (Lido di Venezia).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento