menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cgil critica sul progetto del palasport ai Pili: "Così si condanna Porto Marghera"

Il sindacato si scaglia contro l'ipotesi di Brugnaro: "Non accettiamo speculazioni che mettano in discussione le attività produttive". Nel mirino anche le necessarie bonifiche dell'area

Il palasport nell'area dei Pili è un progetto che piace a tanti (e in primis ai sostenitori della Reyer), ma non mancano le critiche. In prima linea contro il nuovo palazzetto ipotizzato dal sindaco Luigi Brugnaro c'è la Filctem Cgil di Venezia, che invita a fare attenzione: "Attraverso quello che sembra apparentemente un bene per la città - si legge in una nota diffusa lunedì - si cerca di bypassare tutto quello che è previsto dalla bonifica dei terreni, un onere che ci pare debba essere rispettato dai proprietari dei terreni". Cioè lo stesso primo cittadino.

Ma la questione principale è un'altra ancora: "Ci chiediamo - continua il sindacato - se sia possibile conciliare le attività industriali circostanti all’area e i progetti del nuovo palazzetto dello sport. Stando al progetto, antistante alla zona dei Pili c’è la raffineria di Venezia con il suo parco serbatoi, oltre alla Petroven e poco più in là la Pilkington e via dicendo. Un aspetto che finora non è stato messo in evidenza". Insomma, secondo Cgil "siamo all’ennesima messa in discussione delle attività produttive a Porto Marghera, l’ennesimo attacco ai posti di lavoro. Non è pensabile sviluppare un progetto che prevede zone ricettive per lo sport, il commercio e addirittura residenziali senza dichiarare in modo tacito la definitiva chiusura delle attività industriali circostanti".

"La raffineria di Venezia è un gioiello tecnologicamente innovativo ancora in fase di riconversione - fa notare il sindacato - e che, attraverso anche la perdita di occupazione, ha saputo assicurarsi un futuro nel territorio veneziano. Come sindacato non accetteremo speculazioni di nessun genere che possano mettere in discussione le attività produttive di Porto Marghera".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento